QR code per la pagina originale

Google Cloud Next ’17: SAP, Kaggle e altre novità

Un riassunto di quanto avvenuto durante la prima giornata del Google Cloud Next '17, evento in scena a San Francisco e focalizzato sull'ecosistema cloud.

,

Per capire quanto il gruppo di Mountain View stia puntando sulle tecnologie e sulle infrastrutture cloud è sufficiente riportare quanto affermato da Eric Schmidt, Chairman di Alphabet, sul palco del Google Cloud Next ’17 in scena a San Francisco proprio in questi giorni: prendendo in considerazione esclusivamente gli ultimi tre anni, la cifra investita in Google Cloud raggiunge i 30 miliardi di dollari.

L’evento, che ha visto il numero di persone registrate toccare quota 10.000, ha rappresentato l’occasione perfetta per annunciare una partnership siglata con la statunitense SAP (345.000 clienti in tutto il mondo) e finalizzata allo sviluppo di soluzioni tecnologiche che saranno indirizzate alle realtà professionali. Inoltre, bigG ha dato il benvenuto alle nuove aziende che hanno scelto di affidarsi alle sue soluzioni cloud: tra queste figurano nomi importanti come HSBC, Verizon, eBay, Colgate, Lush e Home Depot. Di seguito è possibile vedere un riepilogo della prima giornata di conferenze, riassunto in pochi minuti.

La visione di Google Cloud è questa: vogliamo offrire ai nostri clienti e partner un vantaggio significativo e di lunga durata. La tecnologia e l’approccio di Google Cloud sono il risultato di 16 anni dedicati alla creazione, allo sviluppo e alla messa a punto di strumenti per connettere le aziende sotto ogni punto di vista.

È stata svelata inoltre la Google Cloud Video Intelligence API che, basandosi su avanzati modelli di deep learning, è in grado di riconoscere e classificare i contenuti di un filmato, come oggetti, animali, contesti e azioni. Ad esempio, è in grado di identificare con precisione elevata verbi come “correre”, “nuotare” e “volare”.

La nuova Google Cloud Video Intelligence API in azione

La nuova Google Cloud Video Intelligence API in azione

Confermata inoltre l’acquisizione di Kaggle, anticipata nella giornata di ieri da alcune indiscrezioni comparse in Rete. Si tratta di una piattaforma online specializzata nell’organizzazione di contest rivolti alla più grande community al mondo di data scientist e appassionati di machine learning, con oltre 800.000 iscritti. Ulteriori novità saranno annunciate al Google Cloud Next ’17 tra oggi e domani.

Parlare di cloud computing significa parlare di velocità, agilità, collaborazione, conoscenza e trasparenza, con il machine learning alla base di tutto. Un’azienda di servizi tecnologici per le imprese deve essere esperta di reti, mobilità, sicurezza, gestione dei dati e alte prestazioni affidabili, a basso costo e su scala globale.

Fonte: Google Cloud Next • Via: Google • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni