QR code per la pagina originale

Netflix sperimenta con montaggi mobile-friendly

Netflix potrebbe sperimentare montaggi alternativi mobile-friendly, per rendere la fruizione su smartphone e tablet più piacevole e ricca.

,

Netflix sperimenta con il montaggio, per offrire versioni ottimizzate delle proprie serie di culto per l’universo mobile. È quanto ha suggerito ieri Neil Hunt, Chief Product Officer del colosso, in un breve briefing con alcuni giornalisti di San Francisco. A quanto sembra, la società starebbe lavorando all’adattamento mobile-friendly dei propri contenuti, considerato come la fruizione da smartphone e tablet sia in rapidissima crescita.

Il progetto non è stato al momento concretizzato, poiché si tratta di una delle tante opzioni che Netflix starebbe prendendo in considerazione per migliorare l’esperienza mobile. Considerato come l’audience da dispositivi portatili sia cresciuta in modo esponenziale negli ultimi anni, il colosso ritiene si possa migliorarne l’esperienza con dei contenuti appositamente confezionati, che tengano conto non solo del piccolo schermo dei device, ma anche di altre limitazioni come il tempo di fruizione e, non meno importante, il consumo di banda. Un proposito che potrebbe risultare particolarmente vincente nei mercati emergenti in cui Netflix è approdato da poco, come l’Asia, dove la maggioranza degli abbonati sceglie proprio uno smartphone come dispositivo di punta per l’intrattenimento. La società potrebbe quindi optare per montaggi differenziati per le proprie serie di culto, così come ha ipotizzato Hunt, senza ovviamente stravolgerne la trama:

Non è inconcepibile prendere un contenuto e ricavarne un montaggio diverso per il mobile. A oggi, Netflix non ha distribuito diversi montaggi per le differenti piattaforme di visione, è qualcosa che esploreremo nei prossimi anni.

In particolare, Netflix sottolinea che tagli e montaggi alternativi non modificheranno la trama della storia, bensì la miglioreranno dal punto di vista visivo. Vi sono molte scene, quali le riprese notturne o dei protagonisti da lontano, che potrebbero infatti essere difficili da ammirare sui piccoli schermi, riducendo l’esperienza di visione dell’utente. Nel mentre, Hunt conferma l’impegno del gruppo per la distribuzione di sempre più titoli in HDR, considerato come tutte le nuove produzioni Netflix vengano girate anche in questo standard, nonché sul miglioramento dell’esperienza uditiva, grazie anche alla collaborazione con Dolby.

Fonte: The Verge • Immagine: ThomasDeco via Shutterstock • Notizie su: ,