QR code per la pagina originale

Facebook Messenger, arrivano le reazioni

Facebook Messenger introduce le reazioni nei messaggi di chat offrendo agli utenti un nuovo modo di comunicare.

,

Facebook Messenger dispone, adesso, delle reazioni come Facebook. Le reazioni permettono agli utenti di rispondere ai messaggi di chat con delle speciali emoji con la stessa modalità con cui si utilizzano le menzioni all’interno del social network. Dunque, basterà tenere premuto il messaggio del contatto per fare apparire queste emoji che poi potranno essere selezionate. L’utilizzo è davvero simile a quello della piattaforma sociale infatti gli utenti potranno scoprire come le persone hanno reagito ad un determinato messaggio e che reazioni hanno attribuito.

Per scoprire come è stato inteso un messaggio su Facebook Messenger, gli iscritti non dovranno fare altro che toccare le emoji ed apparirà un mini menu dove sarà possibile vedere chi ha attribuito quelle reazioni. Quando qualcuno inserirà una reazione ad un messaggio, l’utente visualizzerà una piccola animazione mentre si sta visualizzando la conversazione. E se l’utente che riceve una reazione non è collegato a Messenger, riceverà una notifica sul suo dispositivo. Da evidenziare che le reazioni di Messenger includono anche un pollice che punta verso il basso, il famoso “Non mi piace” che invece, non è presente all’interno di Facebook.

Facebook Messenger, arrivano le reazioni

Facebook Messenger, arrivano le reazioni (immagine: Facebook).

Oltre alle reazioni, Facebook Messenger introduce anche le menzioni. Trattasi di un modo per comunicare direttamente con qualcuno quando è stato menzionato in una conversazione. Per citare qualcuno, basta digitare il simbolo “@”, o iniziare a digitare le prime lettere del nome o il nickname della persona con cui si desidera comunicare e selezionarlo poi dalla lista. Quando il messaggio viene inviato, apparirà con il testo evidenziato per gli altri membri del gruppo.

Quando una persona viene menzionata, riceverà un nuovo tipo di notifica che informerà l’utente di essere stato citato. In questo modo l’iscritto potrà riaprire Messenger per rispondere al quesito in cui è stato citato.

Le reazioni e le menzioni possono essere disattivate in qualsiasi momento. Entrambe le funzionalità saranno disponibili su Workplace. Il rollout è già in corso ma ci vorrà qualche giorno prima che tutti gli iscritti possano disporne.

Fonte: Facebook • Immagine: Facebook • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni