QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S8, design raffinato

I Galaxy S8 e S8+ hanno uno schermo edge-to-edge che copre oltre l'80% della parte frontale, grazie all'eliminazione dei pulsanti capacitivi.

,

I Galaxy S8 e S8+ annunciati ieri sera da Samsung hanno un design piuttosto differente rispetto ai precedenti Galaxy S7 e S7 edge. Il produttore coreano ha deciso di eliminare i pulsanti fisici e incrementare la superficie touch per offrire agli utenti un’interazione più naturale. Diverse modifiche sono state apportate anche all’interfaccia TouchWiz, in modo da semplificare la navigazione e l’utilizzo della varie funzionalità.

L’obiettivo di Samsung era ridurre al minimo gli elementi che potevano ostacolare l’utilizzo di uno schermo edge-to-edge. Ecco perché i due Galaxy S8 hanno una silhouette senza sporgenze o spigoli vivi e la leggera curvatura “fluisce” dolcemente dalla parte frontale a quella posteriore, in modo da avere un grip migliore durante le operazioni ad una mano. Il risultato finale è uno smartphone con elevato screen-to-body ratio (superiore all’80%), privo di pulsanti fisici. Questi ultimi sono stati sostituti da pulsanti software configurabili dall’utente. Il pulsante Home è sensibile alla pressione e può essere attivato anche se l’app viene avviata a pieno schermo.

Sul retro dei Galaxy S8 ci sono (da sinistra a destra) il flash LED, il cardiofrequenzimetro, la fotocamera da 12 megapixel e il lettore di impronte digitali. La posizione del sensore biometrico non sembra molto “ergonomica”, in quanto difficile da raggiungere soprattutto sul Galaxy S8+. Inoltre ci sono buone probabilità che il dito dell’utente finisca sopra la lente della fotocamera. Oltre ai pulsanti per accensione e volume, Samsung ha aggiunto un pulsante per l’attivazione dell’assistente personale Bixby.

L’interfaccia TouchWiz è stata modificata per unificare i vari elementi grafici. Il passaggio dalla schermata Home all’elenco delle app avviene tramite uno swipe verticale, mentre per le icone e il testo è stato scelto un nuovo “design language” che simula l’effetto di profondità. È possibile aggiungere le app alla schermata Home, spostare contemporaneamente più app nelle cartelle e visualizzare un menu con le azioni veloci, tenendo premuto il dito sulle icone delle app.

Speciale: Samsung Galaxy S8