QR code per la pagina originale

GameStop: rubate le carte di credito dei clienti?

Possibile furto delle informazioni relative alle carte di credito di coloro che hanno acquistato online sul sito ufficiale della catena GameStop.

,

Non è certo il periodo più roseo e tranquillo per GameStop: dopo la comparsa dei report in merito al discutibile programma Circle of Life (i negozianti mentirebbero ai clienti per spingere i pre-ordini e la vendita di giochi usati) e l’annuncio della chiusura di 150 store entro l’anno (ne apriranno di nuovi, ma dedicati a oggettistica e collezionisti), ecco giungere un’indiscrezione che parla di sicurezza.

Pare siano state trafugate le informazioni relative alle carte di credito utilizzate dai clienti per effettuare gli acquisti online sul sito ufficiale della catena, nel periodo compreso tra il settembre 2016 e il febbraio 2017. Le credenziali sarebbero finite in vendita sul “mercato nero” del Web, al miglior offerente. L’azienda ha comunicato di aver avviato un’indagine con l’obiettivo di fare chiarezza su quanto accaduto, senza però confermare il furto. In ogni caso, per chi ha acquistato online giochi, console o altro da GameStop negli ultimi mesi, il consiglio è di controllare il saldo del proprio conto per verificare eventuali anomalie.

Di recente GameStop ha ricevuto un avviso da parte di una realtà esterna, secondo cui i dati relativi alle carte di credito utilizzate sul proprio portale siano stati offerti per l’acquisto su un sito. Quel giorno, un team di esperti in sicurezza è stato incaricato di investigare sulla questione.

A finire nelle mani dei malintenzionati, oltre ai numeri delle carte di credito, anche i nomi e gli indirizzi dei loro proprietari, nonché i codici segreti riportati sul retro. Ovvero, tutto ciò che serve per fare acquisti non autorizzati. Il gruppo al momento non ha fornito ulteriori dettagli.

GameStop sta lavorando ininterrottamente e continuerà a farlo per chiarire la situazione e mettere in atto le misure più appropriate in modo da risolvere qualsiasi problema che potrebbe essere identificato. Ci dispiace per qualsiasi preoccupazione questa vicenda vicenda potrebbe causare ai nostri clienti.

Commenta e partecipa alle discussioni