QR code per la pagina originale

Twitter testa un bot per l’assistenza

Twitter ha iniziato a sperimentare un bot che risponderà automaticamente a precise domande di supporto inviate attraverso i messaggi diretti.

,

Twitter sta lavorando per migliorare e potenziare il suo servizio di assistenza che offre sempre attraverso il suo social network. Frutto di questo sforzo un bot pensato per offrire agli utenti risposte automatizzate a specifiche domande attraverso i messaggi diretti. Tuttavia, il bot lanciato da Twitter è ancora in fase sperimentale. Il social network, infatti, vuole vedere l’accoglienza da parte degli utenti e soprattutto come le persone interagiscono con lui, per effettuare poi tutte le modifiche del caso.

Il bot di Twitter potrà, dunque, risultare molto utile, soprattutto in futuro. BuzzFeed News lo ha testato evidenziando che aiuta, per esempio, gli utenti a riottenere il loro account o per segnalare eventuali condotte illecite all’interno del social network. Al momento, dunque, le funzionalità sono molto limitate ed il bot alla fine reindirizza gli utenti verso un sito web dove compilare un form. Inoltre, il bot risponde solo a precise domande e non capisce il linguaggio comune. Tuttavia, trattasi pur sempre di un prodotto sperimentale che deve crescere ed arricchirsi di nuove funzionalità. Ma le potenzialità per il futuro sono molto buone soprattutto se Twitter saprà sviluppare adeguatamene questo strumento.

I bot, infatti, possono essere un’arma vincente per molte aziende come i social network per rendere più rapido un servizio di assistenza. Automatizzando questi servizi, gli utenti potranno contare su di un supporto immediato e più efficace. Ovviamente, per arrivare a questo obiettivo Twitter dovrà ancora lavorare molto per rendere più smart il suo bot.