QR code per la pagina originale

Mozilla elimina il canale Aurora di Firefox

Mozilla ha deciso di eliminare il canale Aurora di Firefox per velocizzare il processo di sviluppo; il codice del browser passerà quindi da Nightly a Beta.

,

Mozilla ha annunciato un’importante novità relativa al ciclo di sviluppo del suo browser. A partire dal 18 aprile, il numero di “canali” verrà ridotto da quattro a tre con l’eliminazione di Firefox Aurora. Questo cambiamento consentirà di velocizzare il rilascio delle nuove versioni, garantendo allo stesso tempo la qualità del software. La Developer Edition, finora basata su Aurora, verrà aggiornata con le build del canale Beta.

Il canale Aurora è stato originariamente creato nel 2011 per ottenere più feedback dagli utenti, in seguito al passaggio al nuovo approccio Rapid Release. Mozilla ha tuttavia rilevato che il numero di download di Firefox Aurora non è molto elevato. Inoltre, l’ottimizzazione del processo di sviluppo consente ora di avere una release stabile senza le 6-8 settimane aggiuntive della fase Aurora. Le nuove funzionalità passeranno direttamente dal canale Nightly al canale Beta, solo se rispettano determinati criteri di qualità.

A partire dal 18 aprile, il codice di Firefox 54 passerà nel canale Beta. Firefox 55 rimarrà invece nel canale Nightly per un altro ciclo (14 settimane in totale) e passerà nel canale Beta il 12 giugno. Tra aprile e giugno, Firefox 54 Aurora per desktop riceverà solo aggiornamenti di sicurezza, mentre gli utenti che usano Firefox 54 Aurora per Android verranno “spostati” nel canale Nightly. Grazie a questa novità, il ciclo di sviluppo di Firefox verrà accorciato di 6-8 settimane.

Per ridurre al minimo il rischio di avere un software meno stabile del previsto, Mozilla adotterà un rollout graduale. Firefox Beta verrà rilasciato inizialmente ai precedenti utenti di Firefox Aurora e successivamente ad una “popolazione” specifica, scelta in base al sistema operativo, alla scheda video o altri parametri. In caso di problemi, le funzionalità verranno disattivate prima di raggiungere il 100% degli utenti.

Fonte: Mozilla • Notizie su: ,