QR code per la pagina originale

iMovie, GarageBand e iWork gratis per iOS e macOS

Apple ha deciso di rilasciare gratuitamente i software della suite iWork, GarageBand e iMovie: serve un device aggiornato a iOS 10 o macOS Sierra.

,

Arrivano novità interessanti dalle parti di Cupertino, in particolare sul fronte del software. Apple ha infatti deciso di rilasciare alcune delle sue suite più famose, quali iWork, iMovie e GarageBand, in modo gratuito per gli utenti appassionati del marchio. L’unico prerequisito è il possesso di un dispositivo aggiornato a iOS 10 o, ancora, di un desktop o un laptop compatibile con macOS Sierra.

Fino a oggi, le numerose applicazioni di Apple venivano fornite gratuitamente all’utente in concomitanza con l’acquisto di un nuovo dispositivo iOS o Mac. Ora, tuttavia, la società di Cupertino ha deciso di rendere disponibili questi software a una grande porzione dei suoi utenti, indipendentemente da un pregresso acquisto. L’unica richiesta è l’aggiornamento del device in proprio possesso alle ultime release di iOS e macOS, rispettivamente iOS 10 e Sierra.

Le applicazioni comprese nel pacchetto gratuito non sono state aggiornate rispetto all’ultimo upgrade temporale disponibile, per la suite iWork risalente allo scorso marzo. Naturalmente, il download non impedisce gli aggiornamenti futuri, nonché eventuali nuove versioni rilasciate dal gruppo di Cupertino in itinere. Importante è specificare, inoltre, come le alternative per iOS non richiedano iOS 10.3, ma è sufficiente la prima release del sistema operativo. Un dato interessante, considerato come il futuro iOS 10.3.2 potrebbe escludere il supporto ai processori non compatibili con l’architettura a 64 bit.

Sul fronte della produttiva desktop, Apple ha ristretto la gratuità a Sierra, sebbene parte del software sia teoricamente compatibile anche con il precedente El Capitan. Keynote richiederà 695 MB di spazio su disco, Pages occuperà 418 MB e Numbers 361. Ben più corposo è lo storage richiesto da GarageBand, ben 1.7 GB di spazio, un’estensione giustificata dall’infinito catalogo di suoni e loop a cui il software musicale fa affidamento. Il download più corposo, tuttavia, è quello di iMovie, quest’ultimo compatibile con macOS 10.11.2, pari a 2.15 GB di spazio.

Tutti i software sono disponibili sulle pagine dei relativi store desktop e mobile, quindi Mac App Store e App Store, e possono essere scaricati anche con un account gratuito, quindi un Apple ID non collegato a una carta di credito.

Fonte: AppleInsider • Immagine: Apple • Notizie su: , ,