QR code per la pagina originale

Riconoscimento facciale non adatto per i pagamenti

Samsung consiglia di usare il lettore di impronte e lo scanner dell'iride per i pagamenti mobile con il Galaxy S8: il riconoscimento facciale non è sicuro.

,

Il lettore di impronte digitali è la tecnologia biometrica più utilizzata per effettuare i pagamenti online. I nuovi Samsung Galaxy S8 e S8+ offrono altre due opzioni, ovvero lo scanner dell’iride e il riconoscimento facciale. Il primo è sicuramente quello più sicuro, mentre lo stesso produttore coreano sconsiglia il secondo metodo, in quanto facilmente aggirabile con una fotografia in alta risoluzione.

Il riconoscimento facciale è attualmente la tecnologia più veloce tra quelle disponibili sui Galaxy S8. L’utente deve solo guardare lo smartphone, invece di posizionare gli occhi all’interno di una piccola area dello schermo (scanner dell’iride) o toccare il pulsante sul retro (lettore di impronte digitali). Tra l’altro può essere usata anche da utenti che indossano occhiali. Samsung ha tuttavia dichiarato che la tecnologia non è sufficientemente matura per garantire la sicurezza delle transazioni finanziarie.

In effetti è sufficiente una foto dell’utente per sbloccare lo smartphone e lo stesso “trucco” potrebbe essere utilizzato per eseguire azioni più pericolose. In alcuni paesi è stata distribuita una patch che dovrebbe migliorare il riconoscimento facciale, ma non ci sono notizie sull’eventuale risoluzione del problema. Gli esperti di sicurezza ritengono che la tecnologia diventerà affidabile non prima di quattro o cinque anni.

In futuro è previsto anche l’uso del riconoscimento vocale. Il produttore coreano suggerisce di utilizzare il lettore di impronte digitali o lo scanner dell’iride con Samsung Pay e altre simili applicazioni.