QR code per la pagina originale

Netflix: 400 nuovi posti di lavoro in Europa

Netflix annuncia 400 nuovi posti di lavoro in Europa, grazie all'apertura dei suoi headquarter EMEA e del rinnovato servizio clienti ad Amsterdam.

,

Netflix investe sull’Europa e non solo con numerose serie originali, tra cui la tricolore “Suburra”, ma anche creando nuovi posti di lavoro. È quanto annuncia la stessa azienda in un comunicato stampa, con cui illustra le novità relative agli headquarter di Amsterdam. Saranno 400 le nuove occupazioni che verranno assegnate entro la fine del 2018, incentrate sul supporto multilingua dei clienti del Vecchio Continente.

Ormai già disponibile da tempo a livello internazionale, Netflix ha trovato in Europa un mercato florido di abbonati. Così, la società ha deciso di investire sul Vecchio Continente, inaugurando questa settimana il nuovo centro europeo di Amsterdam dedicato al servizio clienti. Una struttura che fornirà assistenza per i sottoscrittori di oltre dieci paesi europei e numerosi altri mercati internazionali, con un supporto multilingue sempre accessibile. Inizialmente verranno assunti 170 dipendenti, pronti a diventare 345 entro la fine dell’anno e sorpassare i 400 entro la fine del 2018.

Non è però tutto, poiché gli headquarter di Amsterdam rappresenteranno anche il centro EMEA di Netflix, ovvero la sede per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa. Sono 120 i dipendenti impiegati presso la struttura, una cifra raddoppiata dal 2016, provenienti da 18 paesi e suddivisi nei settori business development, marketing, PR, public policy e funzioni corporate, quali finanza, strumenti legali e recruiting. Reed Hastings, CEO del gruppo, ha voluto così commentare l’inaugurazione della sede:

Siamo lieti di annunciare la creazione di posti di lavoro in Europa e l’apertura di un nuovo centro per l’assistenza dei clienti ad Amsterdam, così come due nuove serie originali europee. L’Europa è un centro creativo per un grande storytelling che ha un’eco in tutto il mondo e noi continuiamo a investire nei contenuti europei.

Jeroen Nijland, Commissario per gli Investimenti Stranieri per la Netherlands Foreign Investment Agency (NFIA), ha aggiunto:

La decisione di Netflix di aggiungere un centro per il servizio clienti accanto agli headquarters EMEA di Amsterdam mostra che il nostro clima imprenditoriale è esattamente ciò che le compagnie leader cercano quando stanno investendo nel loro futuro. La velocità di Internet, le forze dell’e-commerce e il talento linguistico dei Paesi Bassi rendono il nostro Paese un’ottima scelta nell’espansione di Netflix per supportare il suo crescente mercato europeo.

Così come già accennato dallo stesso Hastings, Netflix ha anche annunciato il lancio di due nuove serie originali europee, oltre a quelle già note e disponibili sulla piattaforma. La prima, “Dogs of Berlin”, verrà girata in Germania per essere lanciata il prossimo anno. La seconda, “Osmosis”, è invece una produzione francese e vedrà il proprio debutto sempre nel 2018.