QR code per la pagina originale

Instagram, arrivano i filtri facciali

Instagram ha introdotto nuovi filtri facciali che sfruttano la realtà aumentata; trattasi degli stessi filtri apparsi alcuni mesi fa anche su Facebook.

,

I filtri che Facebook ha introdotto e che permettono di personalizzare gli scatti delle persone aggiungendo un tocco di realtà aumentata, stanno per arrivare anche su Instagram. A partire dalla giornata di oggi saranno disponibili 8 filtri che permetteranno di aggiungere elementi digitali alle foto delle persone come delle corone, delle orecchie da coniglio e tanto altro ancora. I filtri si potranno aggiungere sia se si sta utilizzando la fotocamera anteriore che quella posteriore del proprio smartphone.

Gli utenti potranno trovarli aprendo l’interfaccia della fotocamera nell’app e toccando la nuova icona nell’angolo in basso a destra. I filtri possono essere usati in qualsiasi modalità di scatto di Instagram come le classiche foto, i video o anche utilizzando Boomerang. Per disporre di questa novità, gli utenti dovranno scaricare la nuova release 10.21 dell’applicazione sia in versione per piattaforma iOS che per quella per piattaforma Android. L’aggiornamento è già in fase di rollout attraverso il play Store di Google e l’App Store di Apple. L’idea di utilizzare la tecnologia di realtà aumentata per applicare animazioni ad un volto in una foto è stata di Snapchat, che ha acquistato Looksery, un’azienda che è stata la pioniera della tecnologia, nel 2015. Facebook ha risposto con l’acquisto MSQRD all’inizio del 2016, la cui tecnologia ha debuttato ufficialmente quest’anno.

Instagram aggiunge anche alcune altre funzionalità all’applicazione con questo ultimo aggiornamento. Gli utenti potranno ora aggiungere “adesivi hashtag” ad una foto o un video quando li pubblicano nella loro Storia. Gli utenti saranno in grado di toccare questi adesivi per esplorare altri media condivisi con lo stesso hashtag. Infine, sono state aggiunte nuove piccole funzionalità ai video, sempre ispirate a Snapchat. Per esempio, con “Rewind”, gli utenti potranno creare un video che invece di avanzare, torna indietro.

Fonte: Instagram • Immagine: Instagram • Notizie su: , ,