QR code per la pagina originale

L’Assistente Google per inviare denaro

Presto gli utenti USA potranno inviare (o ricevere) denaro con un semplice comando vocale impartito all'intelligenza artificiale dell'Assistente Google.

,

Nel tentativo di rendere ancora più utile, versatile e funzionale l’Assistente Google, il gruppo di Mountain View introdurrà presto la possibilità di inviare denaro ai propri contatti in modo pressoché immediato, tramite un semplice comando vocale: basterà pronunciare “Invia 25 dollari a Manuel per la pizza”.

L’annuncio arriva dal blog ufficiale di Android rivolto alla community di sviluppatori, proprio mentre l’evento I/O 2017 di San Francisco volge al termine. Il debutto della feature è atteso per i prossimi mesi, inizialmente in esclusiva per gli Stati Uniti come spesso accade per novità di questo tipo. Ne saranno interessati sia gli smartphone equipaggiati con l’intelligenza artificiale dell’assistente virtuale che, ad esempio, gli smart speaker Google Home per la casa. Ovviamente sarà necessario associare una carta di credito o di debito al proprio account. Da precisare che la stessa dinamica sarà disponibile anche per ricevere una qualsiasi somma.

Nei prossimi mesi consentiremo alle persone negli USA di inviare o ricevere pagamenti tramite l’Assistente Google. Con il vostro Google Home o con un dispositivo Android sarà sufficiente pronunciare “Ok Google, manda 10 dollari a Jane per la pizza”.

Presto sarà possibile inviare denaro sfruttando l'interazione vocale con l'assistente Google, in modo pressoché immediato, a qualsiasi contatto

Presto sarà possibile inviare denaro sfruttando l’interazione vocale con l’assistente Google, in modo pressoché immediato, a qualsiasi contatto

Dopo aver impartito il comando vocale sarà necessario confermare la propria identità mediante la lettura delle impronte digitali, come mostra l’animazione qui sopra. È solo una delle tante novità in arrivo per l’Assistente Google, che nei giorni scorsi ha fatto il suo debutto ufficiale su iPhone con il rilascio di un’applicazione stand alone in download gratuito. Entro fine anno la tecnologia introdurrà il supporto ufficiale all’italiano, dunque si presume che anche l’altoparlante Home farà il suo debutto ufficiale nel nostro paese giusto in tempo per essere messo sotto l’albero di Natale.

Fonte: Android Developers Blog • Immagine: Iconic Bestiary / Shutterstock • Notizie su: