QR code per la pagina originale

Surface Pro ufficiale con Type Cover in Alcantara

Microsoft ha presentato il nuovo Surface Pro, l'evoluzione del Surface Pro 4 con processori Intel Kaby Lake per maggiore potenza ed autonomia.

,

Surface Pro, il successore del Surface Pro 4, uno dei migliori 2-in-1 Windows 10 di Microsoft, è stato finalmente annunciato dal palcoscenico di Shangai dove oggi la casa di Redmond ha tenuto un evento. Squadra vincente non si cambia. Probabilmente questo è quello che ha pensato Microsoft nello sviluppare questo nuovo prodotto che pesca a larghe mani dal Surface Pro 4 migliorandone alcuni aspetti chiave. Il design rimane praticamente immutato. Difficile distinguere il nuovo modello da quello vecchio ma questo non sconvolge visto che il Surface Pro è un piccolo capolavoro di ingegneria.

In realtà una piccola novità costruttiva c’è ed è nel già apprezzato kickstand che è stato migliorato. Microsoft, infatti, ha introdotto alcuni elementi del Surface Studio. Grazie alla nuova cerniera che permette un angolo di piega sino a 165 gradi, il Surface Pro può essere ulteriormente inclinato facilitando l’interazione con il pennino Surface Pen. Le novità vere, comunque, si trovano nel cuore del Surface Pro. Microsoft, infatti, ha introdotto i nuovi processori Intel di settima generazione Kaby Lake che promettono non solo un miglioramento delle prestazioni ma anche minori consumi. In tal senso la casa di Redmond promette sino a 13,5 ore di autonomia. Per quanto riguarda il resto della scheda tecnica, rimangono confermate le medesime porte del modello procedente e dunque una porta USB Type-A, una Mini DisplayPort, il jack per le cuffie oltre al Surface Connector per collegare l’alimentatore. Il lavoro di affinamento dei particolari è stato, comunque notevole visto che Microsoft dichiara oltre 800 miglioramenti.

Il display presenta sempre una diagonale da 12,3 pollici (PixelSense) con risoluzione 2736 x 1824 pixel ed aspect ratio di 3:2. I processori che saranno disponibili saranno: Intel Core m3 7Y30, Intel Core i5-7300U e Intel Core i7-7660U. Per quanto riguarda la RAM i Surface Pro disporranno di 4, 8, 16GB di memoria. Gli SSD saranno disponibili nei tagli da 128, 256, 512GB e 1TB di memoria. Presente anche lo slot per le microSD. Non mancano anche due fotocamere: una posteriore da 8MP ed una anteriore da 5MP con supporto a Windows Hello. Connettività garantita grazie a Wi-Fi: IEEE 802.11 a/b/g/n/ac e Bluetooth 4.1.

Nuova anche la Surface Pen che offre, adesso, oltre a nuovi colori, anche 4096 livelli di pressione ed un sensore di inclinazione. Grazie proprio a questa seconda funzionalità, la penna saprà rilevare l’angolo di inclinazione consentendo alle persone di interagire meglio soprattutto nelle sessioni di disegno. Si pensi, per esempio, a quando si devono disegnare ombreggiature di precisione.

Non da meno interessanti sono le nuove Type Cover che guadagnano, proprio come sul Surface Laptop, l’Alcantara (Platino, Bordeaux e Blu Cobalto) rendendole maggiormente eleganti.

Surface Pro sarà venduto in diverse varianti con tagli di memoria diversi e processori differenti. Surface Pro sarà disponibile dal 15 giugno anche in Italia a partire da 959 euro con Type Cover esclusa. Preordini a partire da oggi sul Microsoft Store. Nel corso dell’anno arriverà anche una variante LTE.