QR code per la pagina originale

Videosorveglianza: una videocamera 4K da Nest?

La divisione di Alphabet specializzata in dispositivi per le smart home sarebbe al lavoro su una videocamera in grado di acquisire immagini in formato 4K.

,

Da qualche mese disponibili anche in Italia, i prodotti della linea Nest sono pensati per rendere smart l’ambito domestico, offrendo soluzioni che vanno dalla videosorveglianza alla regolazione della temperatura all’interno delle stanze. Stando a un’indiscrezione comparsa oggi in Rete, il catalogo si amplierà presto con l’annuncio di un nuovo device dedicato al monitoraggio degli ambienti in grado di acquisire immagini in formato 4K.

Una precisazione: il flusso video registrato non sarà 4K, ma l’elevata risoluzione supportata dal sensore potrà essere sfruttata per effettuare lo zoom sulle singole zone dell’inquadratura, senza perdite in termini di qualità, restituendo così immagini sempre nitide e ben dettagliate. In altre parole, i frame mostrati avranno una definizione 1080p, ma saranno ottenuti ritagliando una porzione di un’area più grande. Un concept molto simile a quello su cui si basa il funzionamento della videocamera Mevo dedicata principalmente ai live streaming sui social network.

Essendo dotato di una tecnologia in grado di rilevare i movimenti, il device potrà eseguire in maniera del tutto automatica lo zoom sull’area interessata, permettendo in ogni caso all’utente di visualizzare una panoramica di quanto inquadrato, effettuando il downscale dell’intera ripresa a 1080p. Almeno in un primo momento non sembra rientrare nei piani di Nest la volontà di concedere agli utenti lo streaming delle immagini in formato 4K. Si tratta dopotutto di una videocamera WiFi, dunque la trasmissione in tempo reale di immagini a una risoluzione tanto elevata potrebbe costituire un problema.

La fonte del rumor parla anche di alcune funzionalità di in Nest Aware, servizio attualmente a pagamento, che diventeranno gratuite con il lancio del nuovo modello: forse l’identificazione delle persone inquadrate con l’impiego del machine learning. Infine, dal punto di vista tecnico la videocamera sarà alimentata tramite cavo USB Type-C ed equipaggiata con un LED circolare che si accenderà durante la registrazione, proprio come accade con le tradizionali webcam. Il design sarà piuttosto simile a quello della Cam Outdoor per ambienti esterni, ma il suo impiego sarà adatto esclusivamente per ambienti interni, dunque andando a rappresentare una sorta di upgrade per la Cam Indoor. Aumenterà il prezzo: 300 dollari al lancio, con l’annuncio ufficiale atteso entro la fine di maggio.