QR code per la pagina originale

Waze arriva su Android Auto in versione beta

La versione beta di Waze è ora disponibile su Android Auto, ma solo per gli utenti che partecipano al programma di test e hanno un veicolo compatibile.

,

La popolare app di navigazione, acquisita da Google quattro anni fa, arriva finalmente su Android Auto. Gli utenti che possiedono un veicolo compatibile con la piattaforma di infotainment possono ora testare la versione beta (privata) di Waze. Il programma era stato avviato ad aprile, ma solo adesso i partecipanti hanno iniziato a ricevere i codici di accesso al servizio.

Il funzionamento di Waze in Android Auto era stato originariamente mostrato durante il Google I/O 2016, ma l’azienda di Mountain View ha stranamente posticipato l’integrazione nella piattaforma, dove è invece da tempo disponibile Google Maps. Questa versione di Waze offre funzionalità simili alla corrispondente app per Android, quindi è possibile raggiungere una specifica destinazione, sfruttando le informazioni comunicate dagli altri utenti, come le condizioni del traffico, rallentamenti, incidenti, autovelox e posti di blocco. Alcune feature sono state rimosse, in quanto non perfettamente ottimizzate per le dashboard delle automobili.

Nella email inviata ai beta tester viene specificato che Waze per Android Auto non è disponibile sui veicoli Audi e Mercedes-Benz. Prima di usare l’app è necessario collegare lo smartphone (con almeno Android Lollipop) all’auto tramite un cavo USB. Eventualmente occorre scaricare l’ultima versione 4.24.0.113. La navigazione viene attivata solo dopo aver avviato l’app e accettato le condizioni d’uso del servizio. Il funzionamento è garantito solo con dashboard compatibili, non su smartphone con l’app Android Auto.

Il team Waze elenca inoltre i problemi noti, tra cui il mancato supporto per i comandi vocali custom e l’auto zoom su display in alta risoluzione. Gli utenti possono segnalare la presenza di eventuali bug. Non è noto quanto la versione beta sarà disponibile per tutti.

Fonte: ArsTechnica • Notizie su: ,