QR code per la pagina originale

Moda e costume: Google lancia We Wear Culture

Un enorme archivio di immagini, video, documenti, esperienze VR e foto a 360 gradi per conoscere la storia della moda e del costume di tutto il mondo.

,

3.000 anni di storia della moda e del costume a portata di click: la piattaforma Google Arts & Culture inaugura il progetto We Wear Culture, frutto della collaborazione siglata con oltre 180 istituzioni da tutto il mondo, da New York a Londra, da Parigi a Tokyo, da San Paolo a Firenze. Volendo focalizzare l’attenzione sull’Italia, tra questi ci sono anche il Museo Salvatore Ferragamo, la Fondazione Micol Fontana, Palazzo Fortuny, Palazzo Mocenigo, Palazzo Madama, il Museo MAXXI e la Fondazione Gianfranco Ferrè.

Quello proposto dal gruppo di Mountain View con We Wear Culture è un enorme archivio che racchiude più di 400 mostre digitali e storie online composte da un totale pari a 30.000 tra fotografie, video e documenti, tutti da consultare nella massima libertà, quattro esperienze interattive in cui immergersi con un visore per la realtà virtuale (in Italia, ad esempio, è possibile osservare da vicino gli stiletto di Marylin firmate da Ferragamo), 700 immagini in formato Gigapixel (in altissima risoluzione) da apprezzare in ogni minimo dettaglio e oltre 40 sedi museali che offrono accesso al dietro le quinte con la tecnologia di Street View.

Indossate dei jeans oggi? Nel vostro guardaroba avete una cravatta floreale o un abito nero? Ricordate quelle scarpe con la zeppa anni ’90? Tutti questi capi di abbigliamento hanno una cosa in comune: raccontano una storia, che talvolta attraversa centinaia di anni.

La collezione We Wear Culture è online all’indirizzo g.co/wewearculture e accessibile anche attraverso le applicazioni mobile della piattaforma Google Arts & Culture, in download gratuito per Android e iOS. L’iniziativa si inserisce tra quelle messe in campo da bigG che mirano alla promozione della cultura nelle sue forme più differenti: in questo caso la moda e il costume.

Fonte: Google Arts & Culture • Via: Google • Notizie su: