QR code per la pagina originale

Netflix si schiera a favore della net neutrality

Netflix si schiera apertamente a favore della net neutrality, supportando la campagna di Battle for the Net: l'amministrazione Trump vuole eliminarla.

,

Netflix si schiera apertamente a favore della net neutrality, con un tweet di supporto alla campagna di Battle for the Net per la salvaguardia di questa fondamentale conquista, di recente messa in dubbio dall’amministrazione Trump. Il Presidente, infatti, starebbe valutando di eliminare le norme in materia approvate durante l’era Obama.

Le norme sulla net neutrality negli Stati Uniti sono state adottate dalla Federal Communications Commission nel 2015, durante l’amministrazione Obama e grazie all’impegno del Presidente FCC Tom Wheeler. Con la recente elezione di Donald Trump, e il cambio ai vertici segnato dalla discesa in campo di Ajit Pai, si starebbe però vagliando la possibilità della cancellazione delle leggi in materia. Battle for the Net, di conseguenza, ha deciso di organizzare una protesta, che sfocerà in una manifestazione il prossimo 12 luglio. Con un tweet, apparso nella giornata di ieri sull’account statunitense del colosso dello streaming, Netflix ha deciso di supportare pubblicamente la campagna:

Netflix non abbandonerà mai la battaglia per la net neutrality. Tutti meritano un Internet aperto.

Sebbene esistano più definizioni per la net neutrality, alcune delle quali anche molto tecniche, in linea generale la si considera come l’insieme di tutti gli sforzi atti a mantenere l’accesso alla rete libero, senza alcuna limitazione o blocco in base alla natura del servizio fruito. Ad esempio, un provider non può bloccare o rallentare l’accesso a una piattaforma di streaming concorrente o, ancora, concordare con dei partner dei canali preferenziali per l’allocazione della banda, agevolando quindi la performance di alcuni servizi a discapito di altri. Le norme in materia diventano perciò fondamentali non solo per garantire la massima libertà informativa all’utente, anche in considerazione di come sempre più nazioni stiano considerando Internet come un servizio essenziale, ma soprattutto per garantire un contesto di business dove ogni azienda abbia uguali possibilità, senza alcuna forma di discriminazione.

Così come sottolinea Fortune, probabilmente Netflix non avrebbe mai potuto raggiungere il successo planetario di cui gode oggi, senza una precisa attenzione verso la net neutrality. I provider avrebbero potuto decidere negli anni di inibirne l’accesso, favorendo proprie piattaforme e limitandone le potenzialità d’espansione.

Fonte: Fortune • Via: The Verge • Immagine: ArthurStock via Shutterstock • Notizie su: , ,