QR code per la pagina originale

Apple acquisisce SensoMotoric Instruments

Apple acquisisce SensoMotoric Instruments, società tedesca specializzata nell'eye-tracking: si prospettano progetti per la realtà aumentata e virtuale.

,

Apple ha deciso di acquisire SensoMotoric Instruments, una società tedesca specializzata nello sviluppo di tecnologie per l’eye tracking. È quanto rivela MacRumors, nel mostrare alcuni documenti relativi agli accordi fra le due società, sebbene la partnership nel dettaglio non sia stata svelata. Secondo gli esperti, il know-how dell’azienda potrebbe tornare utile a Cupertino per la realtà aumentata di ARKit, ma anche per lo sviluppo futuro di occhiali intelligenti.

SensoMotoric Instruments, così come già accennato, si occupa della creazione di tecnologie di eye tracking: negli ultimi tempi, la società si sarebbe concentrata soprattutto sul versante scientifico e medico della ricerca, dal mapping cerebrale allo sviluppo di metodologie per l’identificazione dell’autismo in bambini molto piccoli. L’acquisizione è stata confermata da Apple, con l’inoltro alla testata Axios dell’ormai consueta nota stampa:

Apple acquisisce compagnie tecnologiche di tanto in tanto e generalmente non discutiamo i nostri scopi o piani.

Particolarmente interessante è la creazione, da parte di SensoMotoric, di un singolare visore in grado di tracciare lo sguardo dell’utente in tempo reale, a 120 frame al secondo. Uno strumento utile per sincronizzare i device indossabili, affinché si riduca il lag per ogni fotogramma e si eliminino problematiche connesse alla motion sickness. La tecnologia potrebbe perciò essere applicata sia alla realtà virtuale che a quella aumentata, tramite il lancio di visori dall’elevatissima frequenza d’aggiornamento dell’immagine.

Dato l’accordo molto recente, difficilmente il know-how di SensoMotoric potrà essere inserito negli imminenti iPhone 8, poiché degli smartphone già in produzione. Da tempo, tuttavia, si discute del possibile lancio di occhiali smart targati mela morsicata, forse in arrivo nel 2018, e una simile acquisizione potrebbe risultare strategica in tal senso. Nel mentre, tutto sarebbe pronto per il trasferimento a Cupertino: oltre agli headquarter in Germania, infatti, la società disporrebbe di diversi uffici in quel di Boston, negli Stati Uniti. Non resta che attendere, di conseguenza, nuove indiscrezioni sui progetti targati Apple.