QR code per la pagina originale

Surface Pro, ottima partenza

Surface Pro e Surface Laptop hanno ottenuto un ottimo riscontro da parte degli utenti in termini di vendite.

,

AdDuplex ha rilasciato le sue ultime statistiche sulla diffusione di Windows 10 e dei suoi dispositivi nel mondo. Il dato interessante che emerge da quest’analisi è la buona partenza dei nuovi Surface Pro e Surface Laptop. Sebbene il report non fornisca numeri esatti, a pochi giorni dal debutto ufficiale, i nuovi Surface Pro rappresentano il 2,2% di tutti i dispositivi Surface presenti sul mercato. La partenza del Surface Laptop è stata un po’ più lenta con lo 0,4% ma sempre interessante vista la data di debutto recentissima.

Statistiche interessanti che evidenziano come i nuovi Surface, ed il Surface Pro in particolare, siano piaciuti moltissimo a tutti i clienti Microsoft. Il Surface Pro 4 continua ad essere il Surface più venduto in assoluto. Per quanto riguarda le altre statistiche fornite da AdDuplex, Windows 10 Creators Update continua a crescere in maniera progressiva raddoppiando la sua presenza e risultando presente su oltre il 35% dei computer Windows 10. Ovviamente, Windows 10 Anniversary Update rimane ancora la versione di Windows 10 più utilizzata, ma questa percentuale sta progressivamente calando in favore di Windows 10 Creators Update.

Surface Pro, ottima partenza

Surface Pro, ottima partenza (immagine: AdDuplex).

Un progresso abbastanza scontato visto che Microsoft aveva più volte affermato che il rilascio di Windows 10 Creators Update sarebbe avvento progressivamente. Per quanto riguarda il fronte mobile, AdDuplex si è limitato ad offrire le statistiche della diffusione di Windows Phone 8.1 e di Windows 10 Mobile non fornendo più alcun dettaglio sull’hardware. Trattasi di un segnale chiaro di come il settore oggi sia passato in secondo piano.

Microsoft può, dunque, essere contenta del debutto dei suoi nuovi Surface che sembrano aver riscosso un’impressione positiva tra gli utenti. A questo punto sarà interessante scoprire i dati dei prossimi mesi.