QR code per la pagina originale

AirDog 2, il drone per gli sport estremi

AirDog 2 è un nuovo drone autonomo pensato per riprendere gli atleti degli sport estremi.

,

Il drone AirDog torna far parlare di se. Presentato al CES 2015, era il primo drone a disporre della tecnologia che permetteva di seguire automaticamente il pilota senza bisogno di interagire sul radiocomando grazie ad una serie di sensori. Funzionalità che oggi si trovano su molti droni della DJI. Tuttavia, a distanza di due anni, il mercato dei droni si è voluto rapidamente ed oggi questi mezzi offrono ben altre tecnologie. I prodotti della DJI, per esempio, sono anche in grado di rilevare ed evitare gli ostacoli.

Questo significa che per AirDog è arrivato il momento di aggiornarsi. Il progetto, a suo tempo, fu sostenuto da una campagna da 1,3 milioni di dollari su Kickstarter ed adesso, l’azienda sarebbe pronta a lanciare il nuovo modello. La società, infatti, sta raccogliendo i soldi sempre attraverso Kickstarter per mettere in produzione AirDog 2 che introduce diverse interessanti novità. Mentre molti droni oggi utilizzano diversi tipi di sensori, AirDog 2 continua a contare sul suo “guinzaglio virtuale” a batteria che gli utenti indossano sul loro polso. Una soluzione particolare ma che ha senso visto che si tratta di un prodotto per gli amanti dello sport.

Il guinzaglio è impermeabile e consente il tracciamento del pilota tenendo sempre entrambe le mani libere. Il drone non perderà contatto se si passerà attraverso alcuni ostacoli come gli alberi, un problema comune quando si utilizzano altri modelli di droni.

Il guinzaglio ha un piccolo schermo a LED, che è ora retroilluminato, quindi è più facile da vedere alla luce del sole. Ha anche un paio di pulsanti che permettono alcune operazioni come impostare i waypoint, avviare e fermare un’operazione, cambiare la modalità di volo, tornare al punto di partenza, decollare ed atterrare.

Questa soluzione tecnica è perfetta per gli amanti dello sport estremo che vogliono essere ripresi durante le loro attività ma non possono permettersi di distrarsi dalle azioni che stanno compiendo.

AirDog 2 ha anche aggiunto un pacchetto di sensori nella parte inferiore del drone che permettono di percepire ed evitare gli ostacoli sotto di esso. Infine, l’AirDog 2 ha aggiunto anche una gimbal tre assi, che permette di registrare video maggiormente stabili.

I primi sostenitori di Kickstarter possono acquistare il drone per 995 dollari, ma il prezzo al dettaglio è di 1.500 dollari, il che lo rende più costoso delle ultime unità di DJI o Yuneec.

Fonte: The Verge • Immagine: AirDog 2 • Notizie su: ,