QR code per la pagina originale

Apple Park: l’azienda cerca di bloccare i droni

In vista dell'inaugurazione di Apple Park, il futuristico campus di Cupertino, la società starebbe cercando di bloccare droni in volo per le riprese aeree.

,

Apple Park, il nuovo e futuristico headquarter di Cupertino, entra nella sua fase finale di realizzazione. Le squadre scelte da Apple stanno infatti completando il piccolo teatro dedicato a Steve Jobs, nel mentre prende forma la gestione dell’enorme area verde all’interno della cosiddetta Spaceship. Sin dalla posa del primo mattone, tuttavia, il cantiere è stato ripreso dagli occhi indiscreti dei droni, fatti volare dagli appassionati per scorgere qualche dettaglio inedito dal campus targato mela morsicata. Con l’arrivo dei primi dipendenti, tuttavia, il gruppo di Cupertino avrebbe deciso di porre fine a una simile abitudine.

È quanto riporta AppleInsider, nel raccogliere le segnalazioni e i video di alcuni appassionati. Il gruppo californiano avrebbe infatti dispiegato un team di sicurezza nelle vie e nei quartieri limitrofi ad Apple Park, per evitare si sollevino droni in volo sopra la struttura. In un video, un utente spiega di essere stato avvicinato da un agente di sicurezza, pronto a chiedergli di interrompere le riprese per evitare un intervento diretto della polizia.

È certamente comprensibile che Apple voglia mantenere condizioni di privacy e sicurezza per la propria struttura, considerando anche l’arrivo dei primi dipendenti e il rischio che questi droni vengano impiegati in modo improprio. Tuttavia, come sempre AppleInsider sottolinea, al momento il gruppo californiano sembra aver fatto richiesta alla Federal Aviation Administration per costituire una “no fly zone” in prossimità di Apple Park, di conseguenza non è ben chiaro il contesto legale in cui gli appassionati possono operare senza violare le norme californiane.

Sebbene la curiosità abbia spinto molti residenti californiani ad armarsi di droni per vedere da vicino la nuova “spaceship” di Apple, il trend è destinato a scemare nel breve periodo. Sembra che l’apertura al pubblico di Apple Park sia ormai davvero imminente, infatti, e non sarà più quindi necessario dotarsi di ritrovati tecnologici per ammirare il progetto da vicino. Secondo alcune speculazioni, al momento non confermate, Apple potrebbe proprio approfittare dell’auditorium dedicato a Steve Jobs per la presentazione dei nuovi iPhone a settembre.

Fonte: AppleInsider • Immagine: Apple • Notizie su: ,