QR code per la pagina originale

Microsoft continua a crescere grazie al cloud

Microsoft ha presentato i risultati fiscali dell'ultimo trimestre in cui si evidenzia una forte crescita dei servizi cloud guidati dal boom di Azure.

,

Microsoft ha pubblicato i risultati fiscali del suo ultimo trimestre con risultati molto positivi. La società ha registrato un fatturato di 23,3 miliardi di dollari in questo trimestre fiscale, con un aumento del 13% rispetto all’anno precedente, per un reddito netto complessivo di 21,2 miliardi di dollari nel suo esercizio finanziario 2017, terminato a giugno.

LinkedIn ha contribuito con 1,1 miliardi di dollari al fatturato in questo quarto trimestre. E’ la prima relazione fiscale di Microsoft in cui LinkedIn è presente dopo la sua recente acquisizione. Le entrate della divisione del gaming sono aumentate del 3% mentre le vendite delle console Xbox rimangono sostenute dopo l’appuntamento di E3. Il quarto trimestre fiscale dell’anno di Microsoft è stato ancora molto positivo per i servizi cloud, continuando una striscia positiva che dura da parecchio tempo. Non sorprende, dunque, che la casa di Redmond stia puntando moltissimo per espandere maggiormente il suo business in questo settore.

I ricavi di questa categoria sono aumentati del 15% anno su anno, guidati dalla crescita di Azure del 97%. Una vittoria particolarmente grande per Microsoft è nel segmento Office, che ora vede più ricavi dagli abbonamenti che dal suo modello tradizionale di licenza. La società, dunque, è riuscita a trovare un nuovo modello di business efficace nel segmento Office. Le entrate della divisione Surface sono diminuite del 2% ma per la casa di Redmond sono attribuibili al periodo di transizione con gli utenti in attesa dei nuovi modelli. I nuovi Surface Pro e Surface Laptop, infatti, non hanno ancora potuto influire sui dati della divisione in quanto il loro debutto è molto recente.

C’è ovviamente soddisfazione da parte di Microsoft per l’ultima trimestrale che mostra un’azienda in salute ed in grado di tornare a competere con prodotti e servizi di qualità e di valore aggiunto che i consumatori stanno apprezzando.

Fonte: The Verge • Notizie su: ,