QR code per la pagina originale

Elon Musk contro Zuckerberg sui rischi dell’IA

Scontro a distanza tra Elon Musk e Mark Zuckerberg sul pericolo dell'intelligenza artificiale con il CEO di Facebook che minimizza i rischi.

,

Il CEO di Tesla, Elon Musk, non è convinto che il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, comprenda pienamente i rischi dell’intelligenza artificiale (IA). La posizione allarmistica di Elon Musk è ben nota da tempo con il CEO di Tesla che chiede un regolamento per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale prima che in futuro possa sfuggire al controllo umano. Dal canto suo, Mark Zuckerberg, durante una sessione Q&A su Facebook Live, ha affermato di non essere particolarmente preoccupato per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale.

Addirittura, il fondatore di Facebook calca la mano affermando anche che le persone che contestano lo sviluppo dell’intelligenza artificiale sono persone eccessivamente pessimistiche al limite dell’irresponsabile. La risposta di Elon Musk alle dichiarazioni di Mark Zuckerberg non si è fatta attendere ed attraverso il suo account su Twitter ha affermato che il CEO di Facebook ha una conoscenza troppo limitata dell’intelligenza artificiale per poter fare questo genere di affermazioni. Il CEO di Tesla ha anche affermato che presto approfondirà questo argomento portando alla luce tutte le sue considerazioni all’interno di un film di prossima uscita.

Purtroppo non è dato di sapere quale sarà questo film e quando esattamente uscirà. Elon Musk, dunque, difende apertamente le sue posizioni che per qualcuno, come per Mark Zuckerberg, sono eccessivamente esagerate ed allarmistiche.

Tuttavia, Musk non è certamente una persona qualsiasi e quindi le sue idee vanno non solo rispettate ma anche capite e studiate visto che sul tema dell’intelligenza artificiale le sue aziende non sono seconde a nessuno.

Sulla pericolosità dell’intelligenza artificiale in ottica futura sicuramente se ne discuterà a lungo in futuro. Del resto è un tema delicato sotto molti punti di vista che andrà sviluppato nel corso dei prossimi mesi ed anni visto che questa tecnologia che offre possibilità ampissime è ancora solamente all’alba del suo sviluppo.

Fonte: The Next Web • Immagine: Tatiana Shepeleva via Shutterstock • Notizie su: