QR code per la pagina originale

Mercedes-Benz debutterà nella Formula E nel 2019

Mercedes-Benz debutterà nel campionato di Formula E nel 2019 dove sperimenterà soluzioni per la mobilità elettrica che arriveranno poi nelle auto di serie.

,

Mercedes-Benz è sempre più orientata verso il mercato delle auto elettriche. Il costruttore di auto tedesche, infatti, ha annunciato che parteciperà alla Formula E, la Formula 1 elettrica, a partire dal 2019. La notizia è arrivata dopo mesi di speculazioni sul fatto che l’azienda tedesca avrebbe potuto debuttare molto presto nelle competizioni di questa categoria. Per la Mercedes-Benz questo debutto rappresenta una sfida importante ma allo stesso tempo “sicura”.

La Formula E non è costosa come la Formula 1 e la Mercedes-Benz ha grandi competenze nel settore delle competizioni. Inoltre, l’azienda sta investendo molto nel settore delle motorizzazioni elettriche ed ha già vinto con i suoi motori ibridi in Formula 1. Quello che invece sorprende è che la Mercedes-Benz lascerà il fortunato e famoso campionato DTM per concentrarsi proprio sulla Formula E. Il DTM è una campionato molto famoso soprattutto in Europa dove la Mercedes-Benz è uno dei leader storici. Mercedes-Benz non è l’unico produttore ad aver deciso di abbandonare le competizioni con motori a combustione in favore di quelle basate sui motori elettrici.

Audi, per esempio, ha fatto lo stesso lasciando il World Endurance Championship per concentrarsi sulla Formula E. L’obiettivo della Mercedes-Benz come di Audi è molto chiaro. La mobilità si sta spostando sempre più velocemente verso auto ibride o elettriche. La Formula E rappresenta, dunque, il perfetto luogo dove poter sperimentare nuove soluzioni legate alla mobilità elettrica da poter, poi, traslare all’interno delle auto di serie.

Grazie alla partecipazione di colossi come Mercedes-Benz, Audi, BMW ed altri nomi noti dell’automobilismo, la Formula E sta diventando una competizione sempre più interessante sul fronte della qualità. Sono, infatti, circa una decina i produttori presenti. Altre competizioni ben più famose come la Formula 1, per esempio, vedono coinvolti non più di 4-5 produttori di spessore.

Se il futuro della mobilità è davvero elettrico, probabilmente i produttori di auto hanno trovato il luogo migliore per sviluppare e testare le loro soluzioni tecniche.

Fonte: The Verge • Immagine: Jasni via Shutterstock • Notizie su: