QR code per la pagina originale

Arrivano Chromebook Pixel 2017 e Google Home Mini?

Indiscrezioni sul possibile arrivo di un nuovo Chromebook Pixel con sistema operativo Chrome OS e di un'edizione Mini per lo smart speaker Google Home.

,

Non solo Pixel 2: l’evento del gruppo di Mountain View che andrà in scena nel corso dell’autunno potrebbe ospitare la presentazione di altre novità. A lanciare l’ipotesi è la sempre ben informata redazione del sito Android Police, che parla di Chromebook Pixel 2017 e di Google Home Mini.

Trattandosi al momento di rumor non confermati, ovviamente, il tutto va preso con le pinze. Nel primo caso di tratterebbe di un Chromebook, un computer portatile equipaggiato con il sistema operativo Chrome OS, erede del modello lanciato da bigG nel 2015. Un nuovo punto di riferimento per il segmento, con specifiche tecniche si presume di fascia alta e in grado di assicurare il supporto a tutte le funzionalità più avanzate della piattaforma, compresa la possibilità di scaricare, installare e utilizzare le applicazioni Android direttamente da Play Store.

Potrebbe trattarsi di una riconfigurazione del Project Bison protagonista di alcuni rumor lo scorso anno, allora indicato anche come Pixel 3 e basato sul sistema operativo ibrido Andromeda. All’epoca si parlò di un display da 12,3 pollici touchscreen, 32 o 128 GB di memoria interna, 8 o 16 GB per lo storage, pennino Wacom opzionale e possibilità di ruotare lo schermo fino a 360 gradi per utilizzarlo in modalità convertibile. Il tutto a un prezzo di 799 dollari, almeno stando alle voci di corridoio.

Un’altra novità in arrivo dovrebbe essere rappresentata da una versione in miniatura di Google Home. Una mossa che andrebbe a replicare quella attuata da Amazon con il lancio dell’altoparlante Echo Dot con dimensioni contenute e proposto con una spesa inferiore.

Galleria di immagini: Google Home, le immagini

Non è finita qui: l’ultima ipotesi circolata in Rete, ad opera del sito 9to5Google, punta al possibile lancio di cuffie Bluetooth a marchio bigG in grado di elaborare e rispondere ai comandi rivolti all’Assistente Google. I primi indizi sono stati scovati analizzando il codice del file APK relativo al più recente aggiornamento rilasciato per l’applicazione del motore di ricerca. Una possibilità da non escludere, considerando che quasi certamente i nuovi Pixel non avranno il jack audio da 3,5 mm.