QR code per la pagina originale

Netflix: con l’eclissi la visione cala del 10%

L'eclissi solare che ha coinvolto gli Stati Uniti ieri ha sottratto, seppur momentaneamente, il 10% di utenti a Netflix: il colosso lo conferma su Twitter.

,

L’eclissi solare ha avuto la meglio sugli irriducibili del binge-watching. È quanto conferma il colosso Netflix in un aggiornamento su Twitter, in merito al fenomeno astronomico che ha coinvolto gli Stati Uniti nella giornata di ieri. Un calo della visione pari al 10%, poiché pare in molti abbiano preferito rivolgere comprensibilmente lo sguardo al cielo anziché in direzione del televisore di casa.

L’intervento di Netflix è certamente ironico: il colosso dello streaming è infatti noto per la sua capacità di cavalcare egregiamente i social, con contenuti dal grande impatto virale. Così, in occasione dell’eclissi solare di ieri, il gruppo ha voluto sottolineare come il fenomeno abbia sottratto utenti alla piattaforma, seppur momentaneamente: sole e luna hanno avuto la meglio. Rispetto al traffico solito registrato dal gruppo, nelle ore dell’eclissi l’accesso a Netflix è diminuito del 10%, per poi tornare a livelli normali a evento concluso.

Mi chiedo perché il 10% di voi abbia scelto di guardare una grande roccia che copre una palla gigante di gas […]. C’è stato un 10% di calo nella riproduzione durante l’eclissi odierna. Ben fatto, Luna.

Sebbene negli ultimi anni vi siano stati diversi fenomeni astronomici analoghi, l’eclissi del 21 agosto ha attirato grandi curiosità negli USA: non accadeva dal 1918, infatti, che il cono d’ombra potesse essere ammirato da qualsiasi posizione sul territorio statunitense, per un fenomeno che ha coinvolto progressivamente tutta la nazione, dalla costa est a quella ovest. Non sorprende, di conseguenza, in molti abbiano deciso di interrompere le consuete abitudini di binge-watching per ammirare un evento unico nel proprio genere: la prossima eclissi solare negli Stati Uniti sarà nel 2024, ma non coinvolgerà tutte le località a stelle e strisce, bensì parte del Messico e della costa occidentale. In attesa di questo appuntamento, gli utenti potranno ammazzare il tempo continuando a guardare le loro serie preferite targate Netflix: l’investimento in produzioni originali, infatti, è destinato ad aumentare sensibilmente nel prossimo biennio.

Fonte: The Verge • Immagine: Muratart via Shutterstock • Notizie su: ,