QR code per la pagina originale

PES 2018: la demo è disponibile per il download

È tempo di tornare a indossare gli scarpini: la demo di Pro Evolution Soccer 2018 è disponibile da oggi per il download su PS3, Xbox 360, PS4 e Xbox One.

,

L’attesa è finita: da oggi è possibile scendere in campo e toccare con mano i miglioramenti introdotti da Konami in PES 2018. Come promesso la scorsa settimana, la demo della nuova simulazione calcistica è disponibile per il download sulle console PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One. Per l’edizione PC bisognerà invece attendere la data di uscita, fissata per il 14 settembre.

Sono in totale dodici le squadre incluse nel pacchetto, tra club e nazionali: Barcellona, Borussia Dortmund, Liverpool, Inter, Corinthians Paulista, Flamengo, Boca Juniors, River Plate, Colo Colo, Germania, Argentina e Brasile. Due invece gli stadi proposti: Camp Nou e Signal Iduna Park, con la possibilità di scegliere se giocare una partita in single player oppure in compagnia di un amico, ma esclusivamente in modalità offline. Questi i link diretti agli store di Sony e Microsoft per scaricare la versione dimostrativa di Pro Evolution Soccer 2018PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4, Xbox One.

Konami, con PES 2018 (In offerta su Amazon a -0 euro), andrà a sfidare come ogni anno la concorrenza di EA Sports e del suo FIFA 18 (In offerta su Amazon a 59 euro). Entrambi i titoli godranno di una versione ottimizzata per sfruttare al meglio la potenza di calcolo offerta dalla Xbox One X in uscita a novembre, mentre solo quest’ultimo farà il suo esordio sulla piattaforma ibrida Nintendo Switch.

Galleria di immagini: PES 2018, screenshot e immagini

Se negli ultimi anni la serie FIFA si è dimostrata in grado di catalizzare maggiormente l’attenzione, anche in termini di vendite (soprattutto in Italia), il divario tra le due simulazioni calcistiche è andato via via assottigliandosi, grazie anche al buon lavoro svolto da Konami in fase di sviluppo, ottimizzazione del codice e perfezionamento del gameplay. L’esito di questa nuova sfida non è da dare per scontato. Sarà ancora una volta la community di appassionati a stabilire un vincitore in questa sfida che si protrae ormai da oltre due decenni.

Notizie su: ,