QR code per la pagina originale

Apple Watch Series 3 punta al workout completo

Le beta di iOS 11 e watchOS 4 rivelano la trasformazione di Apple Watch in strumento per il workout globale, soprattutto con l'imminente Series 3.

,

Mancano pochi giorni al tradizionale evento Apple di settembre e, sebbene la società di Cupertino non abbia al momento confermato alcuna data, in molti scommettono sul 12 del mese. Oltre ai rinnovati smartphone del gruppo, tra cui il tanto atteso iPhone 8, potrebbe esservi spazio anche per la nuova versione dello smartwatch targato mela morsicata, Apple Watch Series 3. Oltre alle indiscrezioni emerse nelle scorse settimane, sembra che il device sarà improntato sul workout globale, per il monitoraggio di qualsiasi attività sportiva. È quanto sottolineano iHelp BR ed Engadget, dall’analisi del codice dell’ultima beta di iOS 11.

Così come riportato dalla testata brasiliana, nell’ultima beta di iOS 11 vi sono numerose indicazioni sulle possibili funzionalità di Apple Watch Series 3, alcune delle quali possibilmente estese anche ai modelli precedenti. Le novità in questione farebbero riferimento a un futuro aggiornamento di watchOS 4 e, in generale, sarebbero collegate alla monitoraggio del workout per qualsiasi tipologia di sport.

Oltre a un nuovo set di icone, tali da rivelare la compatibilità con le principali discipline, dal salto della corda al surf, vi sarebbero riferimenti espliciti in diverse stringhe di codice sotto il comando “HKWorkoutActivityType[nome_disciplina]”. Boxe, bowling, arrampicata, ciclismo, danza, ginnastica artistica, nuoto in piscina e all’aperto, surf e molto altro ancora: indossando Apple Watch Series 3 sarà possibile ottimizzare il controllo delle proprie performance in modo specifico rispetto allo sport praticato. Non è però tutto, poiché pare vi siano anche delle speciali modalità per l’allenamento all’aperto, in grado non solo di migliorare la luminosità dello schermo per una più facile lettura, ma anche di calcolare quanto le condizioni atmosferiche possano influire sull’allenamento.

In linea teorica, gran parte del tracking non richiede sensori aggiuntivi rispetto a quelli oggi disponibili sugli Apple Watch già in commercio, di conseguenza le nuove funzionalità potrebbero essere abilitate anche su queste ultime. Gli sviluppatori, tuttavia, hanno notato come la beta di watchOS 4 non permetta di approfittare di tutta la lista, è quindi lecito ritenere alcune siano specifiche per il nuovo modello in arrivo.

Fonte: iHelp BR • Via: Engadget • Immagine: Studio Monkey via Shutterstock • Notizie su: , , ,