QR code per la pagina originale

IFA 2017: Philips OLED TV serie 9 e QD 8602

All'evento IFA 2017 di Berlino due novità Philips destinate al mercato TV: OLED TV serie 9 da 65 pollici con con Ambilight Android e Quantum Dot 8602.

,

L’IFA 2017 non delude le aspettative e si conferma un evento ricco di novità per quanto riguarda il settore hi-tech. Tra i dispositivi annunciati alla kermesse di Berlino ci sono anche quelli di Philips, che ha scelto la fiera per togliere i veli dalle sue TV di nuova generazione.

Philips OLED TV serie 9

Il primo dei due modelli presentati è il Philips OLED TV serie 9, con pannello da 65 pollici, che il produttore definisce come l’unico al mondo dotato di tecnologia Ambilight Android. La gestione delle immagini è delegata al processore P5 Perfect Picture, con il pieno supporto alla risoluzione Ultra HD e alla modalità HDR. Le funzionalità smart sono affidate alla piattaforma Android TV, mentre per quanto riguarda il comparto audio è possibile contare su un impianto 6.1 integrato nello stand. Il televisore ha ricevuto un Red Dot Award per la cura riposta nella realizzazione del design, che unisce vetro, alluminio e un altoparlante rivestito in tessuto Kvadrat. Il telecomando offre una tastiera QUERTY, uno swipe pad e un microfono per l’interazione mediante comandi vocali.

Philips Quantum Dot 8602

Stesso processore e medesima tecnologia Ambilight su tre lati per Philips Quantum Dot 8602. Disponibile nelle versioni da 55 e 65 pollici, integra il sistema Visible Sound con soundbar integrata a diffusione anteriore, racchiusa nel tessuto Kvadrat. Per chi non ne fosse a conoscenza, i quantum dot sono nanocristalli dalla larghezza paragonabili a 1/10.000 di un capello: a seconda della loro dimensione emettono una luce colorata differente (rossa, verde o blu) quando vengono investiti dalla luce bianca. Questo incrementa le performance della retroilluminazione LED.

P5 Perfect Picture Engine

Il processore P5 integrato nei nuovi televisori Philips si occupa di analizzare, decostruisce e indirizza individualmente ciascuna delle cinque variabili che definiscono la qualità dell’immagine: fonte, nitidezza, colore, contrasto e movimento. La nitidezza, in particolare, beneficia del nuovo Detail Meter, di un Detail Enhancer inedito e di un migliorato Sharpness Meter.

Notizie su: , ,