QR code per la pagina originale

Messenger organizza gli incontri tra le persone

Facebook sta testando in Messenger una nuova funzionalità che, in stile Tinder, permetterà di stimolare gli incontri tra le persone.

,

Facebook continua a sviluppare Messenger per offrire ai suoi utenti sempre nuove possibilità d’utilizzo. Facebook, adesso, sta testando un nuovo sistema per aiutare gli utenti a connettersi con i loro amici accettando o rifiutando di incontrarsi con loro, in stile Tinder. Jacob Dubé di Motherboard ha testato la funzionalità e l’ha paragonata esplicitamente a quella presente nell’app per gli appuntamenti Tinder.

Nello specifico, la nuova funzionalità mostra una serie di amici in Messender che potrebbero desiderare di incontrarsi con l’utente. L’iscritto potrà, quindi, rispondere con un “si” o con un “no grazie”. Nel caso entrambe le parti rispondano positivamente, entrambi gli utenti riceveranno una notifica. La novità, in realtà, permetterà gli incontri con i veri amici piuttosto che con gli sconosciuti, quindi, non è propriamente simile a Tinder. Infatti, un portavoce di Facebook ha detto a Motherboard che la gente spesso usa Facebook per progettare iniziative con i loro amici. Quindi, il social network sta eseguendo un test molto piccolo nell’app per facilitare questi collegamenti.

Messenger organizza gli incontri tra le persone

Messenger organizza gli incontri tra le persone (immagine: Motherboard).

Per chi già mantiene rapporti stretti con gli amici potrebbe suonare strano che il social network chieda se si vuole incontrarli, ma potrebbe essere un’idea carina, magari, per stimolare gli incontri con persone che non si vedono o non si frequentano più da tempo.

Tuttavia, probabilmente, il modo migliore per incontrare gli amici è sempre quello di aprire un dialogo con loro, anche attraverso i social network, piuttosto che fermarsi alle semplice risposta di una domanda automatica.

Tuttavia, trattasi di una novità interessante che potrebbe avere un seguito. Come tutti i test, non è poi detto che alla fine arrivi davvero per tutti ma uno degli obiettivi di Facebook è quello di facilitare il collegamento delle persone e questa funzionalità va in questa direzione.