QR code per la pagina originale

WiFi4EU, via libera alla rete WiFi europea

Il Parlamento Europeo approva in via definitiva il progetto WiFi4EU che punta a realizzare una rete WiFi europea libera e senza discriminazioni.

,

Il Parlamento Europeo dà il via libera alla creazione di una rete WiFi gratuita in tutta Europa a cui i cittadini possano accedere senza filtri e senza alcuna limitazione. Trattasi del progetto WiFi4EU che era salito agli onori delle cronache già tempo fa proprio per la sua peculiarità di voler creare una rete libera a livello europeo e senza condizioni discriminatorie. I fondi che saranno mesi a disposizione saranno concessi in maniera “geograficamente equilibrata” a più di 6 mila comunità in tutta Europa.

I fondi saranno erogati ai progetti che rispetteranno precise condizioni con l’obiettivo di arrivare a finanziare connessioni wireless gratuite nei centri pubblici, compresi gli spazi esterni accessibili al grande pubblico come biblioteche, amministrazioni pubbliche, ospedali e tanto altro. Per quanto riguarda i progetti da presentare, il progetto WiFi4EU prevede che gli enti pubblici dovranno coprire i costi operativi della rete per almeno tre anni e offrire agli utenti una connessione gratuita, facile da accedere e sicura.

Il progetto prevede, inoltre, che i fondi possano essere sfruttati solamente a condizione che siano esclusi sia pubblicità sia l’utilizzo di dati personali a fini commerciali. Le reti, dunque, dovranno essere davvero gratuite, libere e senza alcun tipo di filtro o finalità commerciale.

I progetti saranno, invece, scartati se prevederanno la creazione di reti dove sono già presenti offerte analoghe gratuite, pubbliche o private.

Il progetto WiFi4EU è stato approvato dal Parlamento Europeo con 582 voti favorevoli, 98 contrari e 9 astensioni. Grazie a questo nuovo programma, l’Europa si doterà presto di una rete wireless a cui i cittadini potranno collegarsi in ogni momento per poter disporre di un accesso veloce ad Internet.

Il digital divide, dunque, potrebbe presto apparire come un pallido ricordo.