QR code per la pagina originale

Bill Gates ha scelto uno smartphone Android

Il co-fondatore ed ex CEO Microsoft è un utente Android: niente iPhone per Bill Gates, come lui stesso racconta in un'intervista rilasciata a Fox News.

,

Il dominio del robottino verde nel mercato dei dispositivi mobile è certificato dai numeri relativi al market share della piattaforma, leader incontrastato che vede solo in iOS una forma di concorrenza, seppur distaccata da un ampio margine. Ora il sistema operativo di Google può fregiarsi di aver conquistato un nuovo utente: non uno qualunque, ma Bill Gates.

Intervistato dalle telecamere di Fox News, il co-fondatore ed ex CEO del gruppo di Redmond ha dichiarato di essere passato di recente a uno smartphone Android con parecchio software Microsoft a bordo. Non è dato a sapere quale fosse il device utilizzato in precedenza (con tutta probabilità un Windows Phone), né quale il modello scelto per il grande salto. L’ipotesi più accreditata è che si tratti del Samsung Galaxy S8 Microsoft Edition, lanciato nei mesi scorsi ed equipaggiato con applicazioni preinstallate relative ai servizi offerti dal gruppo di Redmond come Outlook, Office e OneDrive. Ovviamente, i PC posseduti sono tutti con piattaforma Windows.

Niente iPhone per la famiglia Gates: nell’intervista (uno spezzone è visibile in streaming qui sopra), Bill risponde in modo piuttosto chiaro ed esaustivo alla domanda del suo interlocutore: “No, nessun iPhone”. Non è una sorpresa. Già nel 2010 la moglie Melinda dichiarò che nessun prodotto della mela morsicata sarebbe mai entrato nella loro abitazione.

Il fatto che l’uomo più rappresentativo nella storia di Microsoft abbia scelto di passare a una piattaforma che almeno in via ufficiale ancora rappresenta la concorrenza per l’ecosistema mobile di Windows è piuttosto significativo: gli sforzi fin qui profusi dal gruppo di Redmond per recuperare terreno nei confronti di Android e iOS non hanno portato all’esito sperato e il destino del progetto sembra ormai segnato. I vertici ne sono consapevoli e per il futuro hanno scelto un approccio differente, modulare e non più legato a uno specifico form factor, con l’arrivo di Andromeda.

Fonte: 9to5Google • Immagine: JSTone / Shutterstock • Notizie su: , ,