QR code per la pagina originale

Tesla abbandona NVIDIA per Intel?

Secondo Bloomberg, Tesla avrebbe raggiunto un accordo con Intel per utilizzare i suoi processori come base per il suo sistema infotelematico.

,

Tesla sarebbe intenzionata ad abbandonare NVIDIA ed ad abbracciare Intel per la realizzazione del suo avanzato sistema infotelematico. Secondo Bloomberg che ha riportato l’indiscrezione, le Tesla Model 3 e i nuovi modelli dell’azienda disporranno della nuova piattaforma di Intel. Tesla, Intel e NVIDIA non hanno voluto commentare l’indiscrezione. Le auto di ultima generazione si stanno riempiendo sempre di più di elettronica e per i produttori di processori, il mercato automobilistico sta diventando sempre più importante.

Proprio NVIDIA ha visto crescere sensibilmente il suo business grazie alle auto, visto che la sua piattaforma è stata scelta da molti produttori. La maggior parte delle entrate sono generate proprio dai sistemi infotelematici di ultima generazione che gestiscono sia le funzionalità avanzate di gestione dell’auto che gli eventuali strumenti di intrattenimento e relax presenti. Intel, il più grande produttore di processori del mondo, sta cercando di slegarsi dal mercato dei computer, in calo, e vuole convincere i produttori di automobili che le sue soluzioni tecniche sono l’ideale per alimentare le sofisticate piattaforme infortelematiche che richiedono un’ingente capacità di calcolo, dovendo gestire sempre più funzioni.

La scelta di puntare su Tesla sarebbe molto interessante. Sicuramente, il produttore americano di automobili elettriche è ancora molto piccolo se paragonato ai colossi dell’automobile, ma ha saputo portare molta innovazione nel settore tanto da essere preso da esempio anche dalle aziende più importanti.

Se il matrimonio tra Tesla e Intel davvero si farà, i processori di Intel alimenteranno le future auto dell’azienda automobilistica americana.

La scelta, comunque, appare strana, a patto che il report di Bloomberg sia davvero corretto. Intel, infatti, ha acquistato Mobileye, ex partner di Tesla per il programma Autopilot, con cui l’azienda di Elon Musk ha avuto un rottura piuttosto netta. Anche se Mobileye è, oggi, Intel, un passo indietro di Tesla suona un po’ strano.

Inoltre, NVIDIA ha già confermato che la sua piattaforma è presente sulla nuova Model 3 e questo significherebbe che Tesla starebbe lavorando ad una nuova revisione tecnica della sua auto appena a poche settimane dal suo debutto ufficiale.

L’unica cosa chiara è che Tesla, probabilmente, ha “fame” di potenza di calcolo per le sue auto ed ha bisogno di un partner che possa garantire una più rapida evoluzione dei processori.

Al riguardo, si ricorda che Tesla si starebbe guardando intorno anche per trovare un nuovo partner per la realizzazione di una più potente piattaforma hardware per la guida autonoma. Indiscrezioni affermerebbero che il produttore si starebbe accordando con AMD per realizzare un processore direttamente in casa.

Fonte: Bloomberg • Immagine: Angelus_Svetlana via Shutterstock • Notizie su: