QR code per la pagina originale

Netflix sugli aerei: streaming in alta quota

Lo streaming di Netflix potrebbe sbarcare presto sugli aerei: il tutto grazie a una nuova tecnologia di compressione e alla riduzione del traffico.

,

Netflix conquisterà a breve anche il cielo. A partire dal 2018, infatti, la piattaforma di streaming potrebbe sbarcare a bordo di diverse compagnie aeree, statunitensi e non, per arricchire il catalogo dei contenuti fruibili in volo. Il tutto, grazie a una nuova tecnologia di compressione che, pur garantendo buona qualità, riduce sensibilmente i costi di banda.

Molte compagnie, soprattutto a corto e medio raggio, offrono oggi servizi di connettività in volo, sia a pagamento che tramite un accesso WiFi gratuito. Di norma, però, le piattaforme di streaming vengono bloccate, poiché la banda disponibile per l’aeromobile è ridotta, nonché costosa per le stesse società di trasporto. Secondo quanto riferito da Variety, Netflix avrebbe tuttavia elaborato una nuova tecnologia di compressione, capace di preservare la qualità di visione, almeno in formato DVD, riducendo del 36% i consumi di banda.

Alla riduzione del traffico, tuttavia, seguiranno degli innegabili vantaggi in termini di costi: il risparmio totale in spese di connettività può arrivare a ridursi addirittura al 75% per ogni compagnia. E così Netflix potrebbe fare la sua apparizione anche in aereo, per godersi l’ultimo episodio di “Stranger Things” o un documentario di culto anche in altissima quota.

Netflix ha già collaborato in passato con diverse compagnie aeree, tra cui Virgin America, Aeromexico, Quantas e Virgin Australia. In questo caso, i velivoli sono stati dotati di copie locali di alcuni degli show di punta della piattaforma, come “House of Cards”, per una visione senza intoppi e senza collegamento alla rete. Trasportare l’immenso catalogo del gruppo su un aeromobile, per una fruizione sostanzialmente offline, è però praticamente impossibile: da qui l’idea di agire direttamente sulla banda. Ovviamente, trattandosi di qualità DVD, non saranno abilitate funzioni avanzate come l’HD, il 4K e l’HDR, ma quanto basta per assicurare l’intrattenimento e il divertimento ai passeggeri. Non resta che attendere, di conseguenza, l’annuncio ufficiale del colosso dello streaming.

Fonte: Variety • Via: The Verge • Immagine: Nina Lishchuk via Shutterstock • Notizie su: ,