QR code per la pagina originale

VLC 2.5 per Android, nuova UI e Picture-In-Picture

Tra le novità di VLC 2.5 per Android ci sono l'interfaccia rinnovata, la ricerca vocale e il supporto per Android Auto, Chrome OS e i video a 360 gradi.

,

La versione Android del popolare lettore multimediale open source non riceve un aggiornamento da oltre un anno. VideoLAN ha finalmente annunciato la disponibilità di VLC 2.5 che introduce un’interfaccia rinnovata, il supporto per il Picture-in-Picture, i video a 360 gradi e Android Auto. Gli utenti potranno scaricare la nuova release dal Google Play Store nelle prossime ore. Al momento è ancora presente la versione 2.0.6.

L’interfaccia dell’applicazione è ora più dinamica con l’aggiunta di alcuni effetti in stile Material Design, come quello che che viene attivato quando l’utente sceglie l’ordinamento dei video in base a nome, lunghezza e data. Le singole card mostrano più informazioni sull’immagine di copertina, mentre l’elenco dei brani musicali permette di selezionare più elementi allo stesso tempo, ad esempio per creare una playlist. Durante la riproduzione (anche su Android TV) è invece visibile la copertina dell’album sullo sfondo. Con Android 8.0 Oreo è possibile attivare la modalità PiP (Picture-in-Picture) per i video. La riproduzione continuerà in un piccolo riquadro quando l’utente preme il pulsante home.

VLC 2.5 per Android supporta ora Android Auto, quindi è possibile ascoltare la musica durante il viaggio, chiedendo a Google Assistant di avviare i brani preferiti, senza utilizzare le mani. Il player può essere installato anche sui Chromebook che permettono il download delle app Android. La nuova versione supporta infine i video a 360 gradi, ma per la visualizzazione nei visori VR ci vorrà ancora tempo.

Un’altra importante novità riguarda la ricerca. I contenuti vengono filtrati automaticamente durante la digitazione nella vista corrente. L’utente può effettuare anche una ricerca globale in tutta la libreria multimediale. VLC supporta inoltre la ricerca vocale tramite Google Now/Assistant. Con la versione 2.5 è stato eliminato il supporto per Android Froyo.

Fonte: Geoffrey Métais • Notizie su: