QR code per la pagina originale

Internet, 3 italiani su 4 navigano sul web

Il Censis ha pubblicato il 14esimo Rapporto sulla Comunicazione che mette in evidenza come 3 italiani su 4 navighino attraverso Internet.

,

Il Censis ha pubblicato il 14esimo Rapporto sulla Comunicazione da cui emerge un dato interessante. Il 75,2% degli italiani, dunque 3 italiani su 4, navigano sul web. Il rapporto evidenzia un altro dato interessante e cioè che si sta chiudendo il gap tra giovani ed adulti, merito, soprattutto, della sempre maggiore diffusione di smartphone e social network. Tuttavia, proprio il grande utilizzo dei social network ha trasformato queste piattaforma nelle fonti principali in cui trovare le notizie.

Secondo il rapporto del Censis, a più della metà degli utenti di internet è capitato di dare credito alle fake news. Un problema non da poco che, comunque, visti i recenti fatti di cronaca a livello mondiale, non è un problema solo italiano. Secondo il Censis, il problema colpirebbe soprattutto gli under 30, ma anche le persone più istruite sono state colpite da questo fenomeno. I giudizi sulle fake news, comunque, sono per lo più identici per la maggior parte degli italiani. Per il 3/4 degli italiani le fake news sono, infatti, un fenomeno molto pericoloso. Il rapporto evidenzia, inoltre, come le app stiano rimodellando le abitudini degli italiani.

Molto bene, infatti, l’Home Banking e lo shopping online da smartphone. Non decollerebbero, invece, i servizi della Pubblica Amministrazione e le prenotazioni via web. Piacciono molto, invece, i nuovi servizi digitali come Uber, Airbnb, Deliveroo e Foodora, soprattutto tra i più giovani, definiti come innovativi.

Il re dei social network è Facebook (56,2%) seguito da YouTube (49,6%). Sale molto bene anche Instagram (21%), mentre Twitter resta fermo al 13,6%. Molto bene anche WhatsApp (65,7%) utilizzato praticamente da tutti gli italiani in possesso di uno smartphone. Sale la spesa per gli smartphone e i servizi di telefonia: 22,8 miliardi di euro. Molto bene anche la TV su Internet ed in particolare la Mobile TV che raddoppia la base degli utenti.

Crescita spinta soprattutto da piattaforme come Netflix e Spotify.

Fonte: Censis • Via: Corriere delle Comunicazioni • Notizie su: