QR code per la pagina originale

Seller Flex, Amazon testa un servizio di consegna

Amazon ha iniziato a testare Seller Flex, un suo servizio di consegna che in futuro potrebbe affiancare o sostituire quello offerto dai suoi partner.

,

Amazon ha iniziato a testare un suo servizio di spedizione che potrebbe, in futuro, entrare in diretta concorrenza con colossi del calibro di FedEx e UPS. Secondo Bloomberg che ha riportato l’indiscrezione, il colosso dell’ecommerce avrebbe iniziato la sperimentazione di un servizio chiamato “Seller Flex” che fornirà servizi di consegna per i commercianti di terze parti presenti sulla sua piattaforma.

Il progetto era stato originariamente lanciato in India due anni fa, secondo quanto riporta la fonte, ma adesso sarebbe stato portato anche in America, partendo dalla costa occidentale. Per il 2018 ci sarebbero, inoltre, ulteriori piani di espansione. Nello specifico, questo nuovo servizio di logistica di Amazon funzionerebbe in questo modo. “Seller Flex” prevederebbe la gestione della raccolta dei prodotti acquistati dai magazzini dei commercianti che vendono merci su Amazon.com e la loro consegna alle case dei clienti.

Si tratta, in buona sostanza, di quello che oggi fanno altri spedizionieri come FedEx e UPS. Amazon potrebbe ancora utilizzare questi corrieri per le consegne, ma tutto dipenderà dalle sue decisioni sgravando, così, i venditori di terze parti da questo impegno. Gestire la logistica in autonomia consentirebbe ad Amazon di poter disporre di maggiore flessibilità. Inoltre, il colosso dell’ecommerce potrebbe offrire sconti ai negozianti suoi partner e gestire meglio i volumi di raccolta nei suoi magazzini.

Uno degli obiettivi di Amazon è sempre stato anche quello di offrire la migliore esperienza di shopping possibile, soprattutto a livello di gestione della logistica. Un acquisto che arriva puntale rappresenta sicuramente un incentivo a riutilizzare la piattaforma per il cliente.

Un servizio di consegne autonomo potrebbe garantire anche migliori tempi di consegna, soprattutto per gli abbonati Prime.

Del resto, da tempo Amazon sta lavorando nella direzione di migliorare il suo servizio di logistica vista, anche, la sua rapida espansione in tutto il mondo. In tal direzione devono essere viste anche la sua flotta di aerei e di navi da trasporto.

Fonte: Bloomberg • Immagine: Jeramey Lende via Shutterstock • Notizie su: ,