QR code per la pagina originale

Star Trek, la Discovery utilizza Windows

Windows potrebbe avere una lunghissima vita; la piattaforma di Microsoft, infatti, fa capolino all'interno della saga televisiva Star Trek: Discovery.

,

Windows potrebbe avere un lunghissimo futuro e continuare ad esistere per diverse generazioni, almeno secondo quanto ha testimoniato la recente serie televisiva “Star Trek: Discovery“. Nel terzo episodio della saga andato in onda, in Italia, alcuni giorni fa, all’interno della nave stellare Discovery ha fatto capolino Windows. Durante la puntata, infatti, la protagonista Michael Burnham, analizzando una serie di codici di un programma sviluppato dal tenente Paul Stamets, ha affermato che tali codici risultano essere piuttosto confusi e contenenti alcuni errori.

Ebbene, secondo The Verge, il codice che la serie televisiva avrebbe mostrato sarebbe molto noto agli utenti Windows e nello specifico sarebbe un derivato dal codice del noto virus Stuxnet, creato nel 2010 per disabilitare il programma nucleare iraniano. Trattasi di un dato molto curioso, probabilmente un omaggio al sistema operativo di Microsoft. Dunque, visto che la serie si colloca nell’anno 2256, la piattaforma della casa di Redmond avrà ancora lunga vita e si evolverà tanto da arrivare, secondo i produttori della serie, anche all’interno delle navi interstellari del futuro.

Per Windows, sicuramente un buon auspicio di lunga vita anche se la scoperta di questo particolare molto curioso ha già scatenato centinaia di discussioni tra i più accaniti fan dell serie televisiva della saga di Star Trek.

Probabilmente, la cosa migliore è solamente quella di godersi la serie televisiva che sta ottenendo un buon successo in tutto il mondo e che è trasmessa su Netflix.

Fonte: The Verge • Immagine: charnsitr via Shutterstock • Notizie su: ,