QR code per la pagina originale

Windows 10, arrivano le Cortana Collections

Microsoft ha rilasciato la prima build di Windows 10 Redstone 4 per tutti gli insider: tra le molte novità, il debutto delle Cortana Collections.

,

Windows 10 Redstone 4 porterà grandi novità per Cortana. Nel corso del weekend, Microsoft ha rilasciato la build 17017 di Redstone 4 per tutti gli iscritti al programma Windows Insider che hanno optato per il canale Fast Ring. Trattasi della prima build di Redstone 4 rilasciata per tutti gli Insider e non solamente per chi aveva scelto di fare il salto nel canale “Skip Ahead”. La build 17017 introduce, dunque, le prime vere novità che caratterizzeranno il prossimo step di Windows 10 che sarà rilasciato nella primavera del 2018.

Microsoft, dunque, ha annunciato “Cortana Collections“, una serie di nuove funzionalità che caratterizzeranno l’assistente virtuale della casa di Redmond. Cortana, per esempio, ricorderà quali libri, spettacoli televisivi, film, ricette e ristoranti piacciono, collocandoli all’interno di liste ben organizzate da cui si potrà scegliere l’elemento che piace di più. Un funzionamento che ricorda, in parte, quello di Pinterest. Cortana, ovviamente, è sempre in ascolto. Questo significa che più si utilizzerà e più imparerà i gusti degli utenti. Trattasi di novità molto interessanti anche se, al momento, disponibili solamente per gli Insider americani. Altra novità, sempre concernente Cortana e presente all’interno della build 17017, la modifica all’integrazione dell’assistente di Microsoft in Windows 10.

In Redstone 4, per migliorare l’esperienza d’uso dell’assistente, i contenuti proattivi di Cortana saranno spostati all’interno dell’Action Center (Centro Notifiche). Cortana, comunque, rimarrà sempre presente all’interno della task bar da dove si potranno configurare sempre alcuni parametri dell’assistente, oltre scoprire novità ed apprenderne alcuni funzionamenti chiave.

La migrazione al nuovo modo di utilizzare Cortana, sarà, comunque, progressiva mano a mano che le nuove build di Redstone 4 saranno rilasciate.

Inoltre, all’interno delle Impostazioni di Windows 10, sarà possibile, adesso, modificare anche l’avvio automatico di tutte le app del sistema operativo.

Infine, la nuova build presenta un nutrito elenco di bug fix e di ottimizzazioni. Trattandosi di una delle prime build di Redstone 4, il suggerimento è quella di testarla solamente all’interno di macchina predisposte esclusivamente per i test. Questo, perché la piattaforma non è ancora ottimizzata e potrebbe presentare molti bug.