QR code per la pagina originale

Consumer Reports non consiglierà il Surface Book 2

Consumer Reports ha affermato che non consiglierà il Surface Book 2 che sconta il giudizio negativo sui problemi di affidabilità della gamma Surface.

,

Il Surface Book 2 presentato di recente da Microsoft ha colpito l’immaginazione degli utenti grazie alle sue interessanti specifiche tecniche che lo rendono sulla carta uno degli ibridi Windows 10 più interessanti del mercato. Tuttavia, anche se devono ancora uscire le prime recensioni di questo prodotto che debutterà sul mercato solo il mese prossimo, Consumer Reports ha già detto che non ne consiglierà l’acquisto. Un portavoce di Consumer Reports ha sottolineato che il Surface Book 2 sicuramente sarà oggetto di valutazione una volta uscito sul mercato, tuttavia non ne consiglieranno l’acquisto.

Questa dichiarazione potrebbe stupire un po’ visto che il Surface Book 2 non ha ancora debuttato nei negozi e nessuno ha ancora avuto il privilegio di poterlo testare a fondo. In realtà, le dichiarazioni di Consumer Reports fanno riferimento al caso “Surface” dello scorso agosto. Consumer Reports, infatti, aveva rilevato che un 25% degli utenti dei Surface hanno incontrato problemi entro la fine del secondo anno di vita dei loro dispositivi. Una casistica elevata e superiore alla media. Proprio a causa di questi dati, Consumer Reports aveva deciso di non consigliare più i prodotti della linea Surface. Una decisione che non cambierà nemmeno con il debutto del nuovo Surface Book 2.

Sino a che Consumer Reports non cambierà posizione sulla linea di prodotti Surface, tutti i vecchi e nuovi prodotti di questa famiglia non potranno più essere consigliati. Sicuramente non una buona notizia per Microsoft. I problemi segnalati da Consumer Reports, comunque, riguardavano più che altro i vecchi modelli della linea Surface.

Con il lancio dei Surface Pro, dei Surface Laptop ed adesso dei nuovi Surface Book 2, i giudizi di affidabilità potrebbero migliorare. Se Consumer Resports dovesse ravvisare un miglioramento, è possibile che in futuro torni a consigliare i prodotti hardware della casa di Redmond.