QR code per la pagina originale

Pixel 2 XL: la posizione di Google sul display blu

In molti (noi compresi) segnalano che il display del Pixel 2 XL assume una tonalità che vira al blu quando non osservato frontalmente: cosa dice Google?

,

Che Pixel 2 XL sia un top di gamma non ci sono dubbi: comparto hardware di prim’ordine, una fotocamera potenziata dall’intelligenza artificiale, esperienza Android stock. C’è però un dettaglio non di poco conto di cui si discute fin da quando le prime unità sono arrivate nelle mani della stampa specializzata: il display.

Se il problema del burn-in verrà risolto con un update, per la tinta blu che il pannello assume osservandolo da un’angolazione non frontale sembra essere diverso. A parlarne è Seang Chau, dipendente del gruppo di Mountain View, intervenuto sulle pagine del forum ufficiale all’interno di una discussione animata dagli utenti. La posizione di bigG è chiara e lascia ben poco spazio a interpretazioni: si tratta di una caratteristica del display, legata alla sua struttura e conformazione. Sembra dunque impossibile modificarne il comportamento tramite il rilascio di un aggiornamento.

Vogliamo fornire alcune informazioni aggiuntive in merito alla tinta blu sulla quale alcuni di voi hanno chiesto chiarimenti. La leggera tinta blu è dovuta all’hardware del display e risulta visibile solo se si tiene il dispositivo a una angolazione quasi laterale. Tutti i display sono soggetti a un certo livello di color shift (ad esempio rosso, giallo o blu) quando li si osserva da angolazioni non frontali, a causa del design incavo dei pixel. Per arrivare a ottenere un bianco più freddo, abbiamo operato una scelta in linea con ciò che gli utenti tendono a preferire, un design che vira verso il blu.

L’effetto si può notare nel video in streaming qui sotto, anche se per rendersene conto appieno è necessario osservarlo dal vivo: a sinistra il Pixel 2 XL, a destra un Moto Z2 Play, messi uno a fianco dell’altro per un confronto.

Anche la nostra redazione, da qualche giorno, ha il dispositivo in prova e può confermare l’esistenza di quello che secondo Google non costituisce un problema. Possiamo inoltre affermare che la tinta blu non compare solo quando si osserva il pannello da un’angolazione laterale, ma appena si ruota il telefono di pochi gradi.