QR code per la pagina originale

Facebook testa una piattaforma di pagamenti

Facebook starebbe sperimentando internamente due novità: un tag breaking news per le notizie importanti degli editori ed un sistema di scambio di denaro.

,

Facebook è sempre molto attivo nel sperimentare nuove funzionalità e servizi per i suoi iscritti per offrire un’esperienza sempre più completa per il suo social network. Secondo quanto ha scoperto da Matt Navarra di The Next Web, Facebook avrebbe iniziato a sperimentare due novità interessanti. La prima novità riguarderebbe la nuova funzionalità “red envelope“, una sorta di regalo monetario che le persone che abitano nei paesi asiatici sono soli farsi in precise ricorrenze come i matrimoni, la laurea o la nascita di un bambino.

Secondo quanto emerso, il social network permetterà agli utenti di inviare ad altri iscritti una certa somma di denaro per queste ricorrenze. Inoltre, Facebook starebbe sperimentando il tag “breaking news” per aiutare gli editori a dare maggiore peso specifico alle loro ultime notizie più importanti. Il social network, sollecitato su queste scoperte, ha confermato che intende testare questo speciale tag ma non ha voluto rivelare ulteriori dettagli. Per quanto riguarda la possibilità di scambiare denaro, Facebook è stato ancora più vago sottolineando solamente che la piattaforma è solita sperimentare nuovi servizi e funzionalità.

Tuttavia, senza test su larga scala è difficile capire bene come il social network intenda utilizzare queste nuove funzionalità. Se l’utilità del tag “breaking news” è abbastanza facile da intuire, l’eventuale possibilità di scambiare denaro potrebbe significare che il social network sta pensando di integrare una sorta di servizio di pagamento, molto simile a quello che è già presente in Messenger.

Introdurre un sistema di pagamenti avrebbe senso, soprattutto alla luce del buon successo che sta ottenendo il suo Marketplace, permettendo alle persone di portare a termine le loro transazioni direttamente all’interno della piattaforma.

Trattandosi di test interni, comunque, è anche possibile che queste novità non arrivino mai. Sicuramente se ne saprà di più nel corso dei prossimi mesi.

Fonte: ReCode • Immagine: Evan Lorne via Shutterstock • Notizie su: , ,