QR code per la pagina originale

L’Assistente Google riconosce le canzoni

Assistente Google è in grado di riconoscere i brani mediante il confronto della forma d'onda con quella conservata sul cloud, in modo simile a Shazam.

,

I Pixel 2 offrono una funzionalità, denominata Now Playing, che consente di individuare titolo e autore dei brani musicali riprodotti in sottofondo. L’azienda di Mountain View ha ora attivato una simile feature nell’Assistente Google, quindi tutti possono sfruttarla evitando l’installazione di app dedicate, la più nota delle quali è Shazam.

Al momento sembra che la funzionalità sia accessibile solo negli Stati Uniti. L’assistente personale è recentemente arrivato nel nostro paese, quindi parla correttamente l’italiano e nei prossimi giorni potrebbe anche fornire informazioni sulle canzoni riconosciute tramite il microfono dello smartphone. Se la voce è stato impostata come metodo di input preferito è sufficiente pronunciare la domanda “What’s this song?” o altre simili per avviare il riconoscimento automatico.

Se il brano viene individuato, Assistente Google mostrerà nome, album, autore, testo, data di pubblicazione e genere musicale all’interno di una scheda. Nella parte inferiore compariranno anche i link a Google Search, Play Music, YouTube e Spotify. L’intelligenza artificiale di Google confronta la forma d’onda del brano con quella conservata sul cloud. È quindi necessaria una connessione ad Internet. La stessa operazione viene effettuata offline sui Pixel 2, in quanto il database è memorizzato sullo smartphone.

Assistente Google - canzone

Il rollout è stato avviato da poche ore, quindi la funzionalità non è ancora accessibile a tutti gli utenti interessati. Non è noto se e quando arriverà anche in Italia.

Fonte: Engadget • Immagine: The Verge • Notizie su: ,