QR code per la pagina originale

DJI FlightHub gestisce da remoto flotte di droni

DJI annuncia FlightHub; trattasi di una piattaforma web che permette di gestire da remoto intere flotte di droni.

,

DJI, noto produttore droni, durante l’evento AirWork che si è svolto a Denver, ha svelato FlightHub, la sua prima web app che permette di gestire da remoto le operazioni dei droni. Trattasi di una soluzione estremamente interessante e pensata prevalentemente per le aziende o per gli enti che operano in diversi settori e che sono soliti gestire mini flotte di multirotori per le loro attività. Si pensi, per esempio, alle forze dell’ordine, alle aziende che effettuano sorveglianza dall’alto ed a molti altri soggetti.

FlightHub offre moltissimi dati in tempo reale come telemetria, sensori e flussi video delle fotocamere. I team, dunque, potranno aiutare i piloti a prendere le giuste decisioni su come comportarsi in diversi tipi di situazioni. Ottima soluzione, soprattutto quando il pilota è chiamato a dover agire tempestivamente ma non sa come comportarsi. Inoltre, FlightHub visualizza tutte le informazioni del sistema geofencing GEO per indicare le aree dove è vietato per i droni volare. Per poter utilizzare questo servizio, è ovviamente necessario che i piloti stiano utilizzando droni DJI con l’applicazione DJI Pilot attiva. Sarà proprio l’applicazione DJI Pilot a trasmettere foto e video a FlightHub.

Per accedere a FlightHub è sufficiente utilizzare un browser web su di un PC dotato di una connessione ad Internet. L’applicazione DJI Pilot deve, invece, essere in esecuzione su smartphone o tablet pc Android connessi alla rete. Le aziende possono utilizzare FlightHub per gestire flotte di droni Matrice 200, DJI Mavic Pro, DJI Phantom 4 e DJI Inspire 2.

L’utilizzo di questa applicazione web non sarà, però, gratuito. Il servizio Base che però non prevede il Live View delle flotte dei droni, costa 109 euro al mese con la possibilità di gestire sino a 5 multirotori. L’abbonamento Advanced permette di gestire sino a 10 droni e di poter contare anche sula visualizzazione in tempo reale delle immagini. Costo di 329 euro al mese.

Il servizio Enterprise, con la possibilità di gestire più di 10 droni, presenta un prezzo flessibile a seconda delle esigenze. FlightHub è ancora in beta e DJI invita gli interessanti a partecipare al periodo di test che sarà condotto dal 14 novembre al 14 dicembre 2017.

Ai test si potrà aderire gratuitamente. Dopo la fine della sperimentazione, FlightHub sarà ufficialmente disponibile per tutti.

Fonte: The Verge • Via: Quadricottero • Immagine: DJI • Notizie su: ,