QR code per la pagina originale

Dall’Italia alla Norvegia con l’auto elettrica

Presto si potrà percorrere il tragitto tra la Norvegia e l'Italia con l'auto elettrica grazie alle 180 stazioni a ricarica ultrarapida di E.ON e CLEVER.

,

Molto presto si potrà viaggiare dall’Italia alla Norvegia e viceversa in auto elettrica senza alcun problema e senza l’ansia da ricarica. E.ON e CLEVER hanno annunciato il piano per la realizzazione di una rete composta da ben 180 stazioni per la ricarica ultra-rapida che saranno collocate in sette Paesi lungo la tratta autostradale dalla Norvegia all’Italia. La prima è una delle società del settore dell’energia più grandi d’Europa, mentre la seconda è una società di servizi per la mobilità elettrica.

La rete è stata riconosciuta come progetto europeo flagship e finanziata con 10 milioni di euro dalla Commissione Europea. Grazie a questo progetto, le due società collegheranno l’intera Europa attraverso un’autostrada completamente elettrificata in grado di agevolare i viaggi a lunga distanza con le auto elettriche. A questo progetto si sommerà anche quello realizzato da E.ON in collaborazione con YX limitatamente, però, al territorio della Norvegia. Nello specifico, ogni stazione per la ricarica sarà dotata di più colonnine, precisamente da due a sei. Inoltre, le stazioni di ricarica saranno collocate ogni 120-180 Km e offriranno una potenza sino a 150 kW con la possibilità di futuri upgrade sino a 350 kW. Potenze che permetteranno di ridurre sensibilmente i tempi di ricarica. Le stazioni offriranno la ricarica attraverso colonnine dotate dello standard CCS che è lo standard ufficiale europeo per la ricarica rapida.

Non è stato specificato, ma è immaginabile che le colonnine supportino anche gli altri standard di ricarica. Il progetto riguarderà 180 siti in Svezia, Danimarca, Germania, Regno Unito, Italia, Francia e Norvegia. I lavori inizieranno in Germania ed in Danimarca.

Un progetto che punta, quindi, a favorire la mobilità elettrica e trattasi solo dell’ultima iniziativa in ordine di tempo tra quelle che stanno emergendo in queste settimane, segno che il settore dell’auto elettrica è in forte fermento. Proprio di recente, la stessa E.ON aveva annunciato un suo progetto ancora più ambizioso che punta ad installare 10 mila punti di ricarica veloce in Europa entro il 2020.

Probabile, dunque, che questa nuova iniziativa faccia parte del più grande progetto annunciato dall’azienda energetica europea nei giorni scorsi.

Immagine: hallozhuxiaozhu via Shutterstock • Notizie su: ,