QR code per la pagina originale

WhatsApp semplifica l’invio dei messaggi vocali?

Con un futura versione di WhatsApp sarà possibile inviare i messaggi vocali senza tenere premuto il dito sull'icona del microfono.

,

Una delle funzionalità più popolari di WhatsApp è l’invio dei messaggi vocali. La modalità di utilizzo è tuttavia rimasta la stessa fin dalla sua introduzione nel 2013. Gli utenti devono mantenere premuto il dito sull’icona del microfono fino al termine della registrazione (push-to-talk). Il sito WABetaInfo ha scoperto che l’uso della funzionalità verrà probabilmente semplificato con una futura versione dell’applicazione.

La nuova modalità è stata individuata in una versione preliminare di WhatsApp per iOS, ma sicuramente sarà disponibile anche su Android. Attualmente quando di tocca l’icona del microfono in basso a destra viene mostrato il messaggio “Tieni premuto per registrare, rilascia per inviare“. È quindi piuttosto scomodo rimanere con il dito sullo schermo, soprattutto se il messaggio vocale è lungo. In futuro, quando l’utente toccherà l’icona, verrà mostrata una nuova interfaccia. Dopo circa 0,5 secondi comparirà una piccola barra laterale con l’icona di un lucchetto.

Uno swipe verso l’alto sulla barra attiverà la registrazione in “locked mode” che non richiederà più di mantenere premuto il dito sullo schermo. L’utente potrà anche navigare nella conversazione alla ricerca di eventuali riferimenti testuali da aggiungere al messaggio vocale. Per inviarlo basta toccare il pulsante con la freccia, lo stesso dei messaggi di testo.

Al momento ci sono alcune limitazioni per la funzionalità “swipe-to-talk”. Non è possibile visualizzare foto o video, scrivere un nuovo messaggio di testo e passare ad un’altra conversazione. Gli utenti di lingua inglese possono usare l’Assistente Google su Android per inviare un messaggio vocale. È sufficiente pronunciare il comando “OK Google, send a voice message“, seguito dal nome del destinatario e dal messaggio vocale.

Fonte: The Next Web • Notizie su: ,