QR code per la pagina originale

Windows 10, le attività si potranno scaricare

Microsoft permetterà a tutti i suoi utenti di poter scaricare la cronologia delle loro attività all'interno di Windows 10 e dei servizi Microsoft.

,

Microsoft permetterà ai suoi utenti di poter scaricare l’intera cronologia delle loro attività svolte all’interno dei dispositivi Windows 10 e dei servizi Microsoft, direttamente all’interno della Dashbord per la privacy online. Accedendo, dunque, a questo sito nato con l’obiettivo di permettere agli utenti di poter controllare ed eliminare la loro cronologia di navigazione e altri dati associati ai servizi Microsoft, gli utenti potranno scaricare tutti i dati delle loro attività.

La funzionalità è già parzialmente attiva anche in Italia ed una volta entrati nella Dashbord per la privacy online, gli utenti troveranno in alto la voce “Scarica i tuoi dati” che permetterà di creare un archivio delle proprie attività. Microsoft evidenzia, però, che per esportare contenuti personali dai prodotti Microsoft, come messaggi email, calendario e foto personali, sarà possibile farlo solo dalle rispettive app. Creare un archivio delle proprie attività è molto semplice. Tutto quello che gli utenti dovranno fare è cliccare su “Crea nuovo archivio“. L’intera procedura di creazione durerà al massimo alcuni minuti. Per proteggere le informazioni, l’archivio scaricato sarà disponibile solo per alcuni giorni e sarà protetto da password.

Purtroppo, però, come detto, la funzionalità è solo parzialmente attiva e gli utenti non potranno lanciare effettivamente la creazione di questo archivio che contiene l’intera cronologia delle loro attività all’interno dei loro dispositivi Windows 10. Sembra che solo gli utenti americani siano già abilitati a farlo.

Dati che mettono in evidenzia esattamente cosa Microsoft raccoglie attraverso i suoi servizi e sistemi operativi. Tuttavia, gli utenti possono sospendere questa raccolta dei dati se temono che la loro privacy possa essere compromessa.

In ogni caso, questi dati serviranno in futuro per la funzione Timeline che arriverà con Windows 10 Redstone 4 e che permetterà di ripristinare le vecchie sessioni di lavoro.