QR code per la pagina originale

Google lancia Storyboard, Scrubbies e Selfissimo!

Tre nuove applicazioni sviluppate dal team Research di Google e dedicate alla fotocamera sono in download gratuito: Storyboard, Scrubbies e Selfissimo!.

,

Il team Research di Google ha pubblicato tre nuove applicazioni dedicate alla fotocamera dei dispositivi mobile, una delle quali disponibile in download esclusivamente su Android, una solo su iOS e l’ultima su entrambe le piattaforme. Si tratta di software che vanno ben oltre la semplice fase di scatto o acquisizione video.

Storyboard

La prima si chiama Storyboard (in download per Android su Play Store) e, partendo da un video, genera un vero e proprio fumetto. Tutto ciò che l’utente deve fare è registrare il filmato, poi penserà il codice dell’app ad estrarne i frame più significativi e conferire loro il giusto stile, tra i sei disponibili. Anche la composizione del layout della pagina avviene in modo del tutto automatico. Stando a quanto afferma il team di sviluppo, le combinazioni sono pressoché infinite (più precisamente, oltre 1,6 trilioni). Di seguito alcuni screenshot utili per capire di cosa si tratta.

Screenshot per l'applicazione Storyboard

Screenshot per l’applicazione Storyboard

Scrubbies

L’applicazione chiamata Scrubbies (in download per iOS su App Store) consente di manipolare in modo semplice la velocità e la direzione dei video in fase di riproduzione, dando vita così a loop pronti per lo sharing sulle bacheche dei social network. Secondo Google, permette di effettuare il remix dei filmati in modo simile a come i DJ fanno lo scratching dei dischi.

Screenshot per l'applicazione Scrubbies di Google

Screenshot per l’applicazione Scrubbies di Google

Selfissimo!

L’ultima delle tre app lanciate si chiama Selfissimo! (in download per Android su Play Store e per iOS su App Store) e, come si può intuire già dal nome, è indirizzata agli amanti dei selfie. Si occupa di automatizzare la fase di scatto ogni volta che l’utente si mette in posa e rimane fermo per qualche istante, virando il risultato finale in un bianco e nero convincente. Al termine dell’operazione è possibile salvare le immagini migliori e creare una composizione come quelle visibili qui sotto.

Screenshot per l'applicazione Selfissimo! di Google

Screenshot per l’applicazione Selfissimo! di Google

Fonte: Google Research Blog • Via: Android Authority • Notizie su: ,