QR code per la pagina originale

Twitter, al via le regole contro l’hate speech

Twitter ha annunciato di aver messo in atto le nuove regole contro i fenomeni dell'hate speech e delle molestie presenti all'interno della piattaforma.

,

Twitter ha annunciato di aver messo in atto le nuove norme per mettere un freno ai fenomeni dell’hate speech e degli abusi all’interno della sua piattaforma. Il social network per molto tempo è stato messo sotto accusa per non aver posto in essere delle contromisure efficaci contro i fenomeni di violenza o di cyberbullismo presenti da troppo tempo nella sua piattaforma. Proprio per questo, di recente Twitter ha deciso di irrigidire il suo regolamento per tentare di arginare questi fenomeni.

Le nuove disposizioni che il social network seguirà da adesso in poi prevedono provvedimenti contro le persone che utilizzano le immagini d’odio nei loro profili, che glorificano la violenza o che partecipano a gruppi che promuovono la violenza contro le persone, anche attraverso azioni al di fuori di Twitter. Il social network potrà solo chiedere agli utenti di eliminare i singoli tweet incriminati se vanno in conflitto con le regole, ma il continuo non rispetto delle nuove regole potrà portare all’espulsione permanente degli utenti dalla piattaforma.

Da oggi in poi, dunque, Twitter non tollererà in alcun modo tutti quegli account che promuovono ed istigano la violenza. Tuttavia, da queste nuove regole saranno esclusi gli account governativi e militari.

Il social network, inoltre, fa sapere che sta lavorando a strumenti che permetteranno di individuare automaticamente tutti gli account che non rispettano le regole in modo da integrare le segnalazioni che arrivano direttamente dagli utenti del social network.

Le immagini che includono contenuti che incitano all’odio o alla violenza saranno ora considerate dei media sensibili secondo le nuove regole entrate adesso in vigore. Immagini come loghi o simboli il cui scopo è promuovere l’ostilità contro le altre persone in base alla loro razza, religione, disabilità, orientamento sessuale o etnia non saranno più tollerate. Twitter, dunque, chiederà l’immediata rimozione di questi contenuti qualora dovessero apparire.

Da parte di Twitter, dunque, pugno di ferro contro questi sgradevoli fenomeni. Sicuramente trattasi di un forte impegno ma sarà importante vedere se queste regole saranno effettivamente messe in pratica. Già in passato il social network aveva promesso interventi importanti ma nel concreto avevano ottenuto ben pochi risultati.

Fonte: Twitter • Via: Engadget • Immagine: Ink Drop via Shutterstock • Notizie su: , ,