QR code per la pagina originale

Amazon punta alla catena di negozi Target?

Secondo l'analista Gene Munster, Amazon nel 2018 potrebbe puntare all'acquisizione della catena di negozi Target per arrivare in ogni angolo d'America.

,

Amazon non è più da tempo una società che opera esclusivamente online. Negli ultimi due anni l’azienda di Jeff Bezos è uscita progressivamente dal mondo digitale per avviare nuovi progetti relativi al mondo del commercio tradizionale a cui sta puntando con forza senza ombra di dubbio. Per esempio, nel 2017 Amazon ha acquisito la catena di supermercati Whole Foods Market per 13,7 miliardi di dollari e contestualmente sta anche sperimentato negozi di nuova concezione, dove il pagamento dei prodotti acquistati è del tutto automatico.

Ma secondo l’analista e co-fondatore di Loup Ventures, Gene Munster, Amazon, per il 2018, potrebbe avere piani di espansione ancora molto più ambiziosi. Munster ritiene che Amazon stia guardando con interesse a Target, uno dei colossi americani della grande distribuzione, secondo solo a Walmart, con oltre 1800 negozi negli Stati Uniti. Secondo l’analista, dunque, entro il 2018 Amazon potrebbe decidere di acquistare Target per rendere capillare la sua presenza nel territorio americano. Con oltre 1800 punti vendita, Target offrirebbe una presenza superiore a quella garantita da Whole Foods Market che dispone di “appena” 500 punti vendita in tutto il mondo.

Inoltre, rispetto a Whole Foods Market, i negozi Target non vendono solo beni alimentari ma anche molti altri tipi di articoli come abbigliamento, elettronica, articoli per la casa e molto altro. Si tratterebbe, dunque, di ottimi luoghi dove poter commercializzare tutti i suoi prodotti che normalmente vengono venduti solamente online. Attraverso il suo brand AmazonBasics, il colosso dell’ecommerce commercializza direttamente tanti tipi di prodotti come vestiti, zaini, accessori, prodotti di elettronica e molto altro.

Uno sbocco commerciale in 1800 punti vendita potrebbe rappresentare una grande opportunità per Amazon. Si tratterebbe, comunque, di un’operazione industriale molto ardita e non priva di rischi. Inoltre, un’eventuale operazione di questa portata dovrebbe ricevere anche il via libera dai regolatori, cosa non scontata.

Comunque, Target non sarebbe l’unica azienda nel mirino di Amazon per il 2018. Secondo altri analisti, il colosso dell’ecommerce avrebbe mire anche su Lulemon Athletica, Abercrombie & Fitch, Bed Bath & Beyond, e Advance Auto Parts.

In particolare, l’analista Ken Leon si aspetta che Amazon entri ancora di più nel mondo dei servizi finanziari con l’acquisto di una banca di medie dimensioni. Oggi, il colosso dell’ecommerce propone una linea di carte di credito nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

Fonte: Bloomberg • Via: The Next Web • Immagine: AdrianHancu via iStock • Notizie su: ,